Gardenissima-turismo2

Val Gardena, sciando fino ad Aprile

France Passion 2016

France Passion 2016

Comments (0) News Turismo

Giornate dei frutti di mare

Dal 13 febbraio al 20 marzo 2016: capesante, cozze, tartufi di mare, mussoli, canestrelli e ostriche

Giornate dedicate al gusto e alla tradizione che rivive nelle antiche ricette dei pescatori, presentate con creatività e originalità da grandi chef. È questo il segreto delle Giornate dei frutti di mare che si vivranno dal 13 febbraio al 20 marzo 2016 nelle perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Una vacanza invernale all’insegna dei sapori istriani!

Capesante - Umago Cittanova Verteneglio Buie

 

Le Giornate dei frutti di mare

Sul finire dell’inverno l’Istria nord occidentale offre un’altra delle sue prelibatezze più tipiche. Nei locali e ristorantini delle località di Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie è il periodo ideale per assaggiare capesante, cozze, tartufi di mare, mussoli, canestrelli e ostriche. Sono le Giornate dei frutti di mare che si svolgono dal 13 febbraio al 20 marzo 2016 nelle perle dell’Adriatico.

Una vera esperienza culinaria adatta anche ai palati più raffinati! Il sapore al contempo delicato e intenso viene dal mare particolarmente pulito che permette l’esistenza di un ecosistema ricco e vario che caratterizza i fondali rocciosi e sabbiosi istriani. Le cappesante, in particolare, vengono pescate in mare lungo la costa occidentale dell’Istria, vicino a corsi d’acqua dolce, soprattutto in prossimità della foce del fiume Quieto, noto per le varietà più pregiate.

I frutti di mare vengono preparati secondo le antiche ricette dei pescatori: alla busara, con aglio, prezzemolo e pomodoro, o ancora arrostiti sulla griglia, cotti al forno o crudi, con il caratteristico olio di oliva locale e con il limone.

 

A ciascuno il suo menu

Capesante - Umago Cittanova Verteneglio Buie

Sono nove i ristoranti che partecipano all’evento e che per l’occasione mettono a disposizione degli ospiti, oltre alla classica lista, un menu promozionale vantaggioso. I piatti, creativi o tradizionali, combinano i frutti di mare ai prodotti tipici del territorio creando menu ricchi e originali. I prezzi, pur variando a seconda della proposta, sono comunque accessibili.

Il Melon di Umago ad esempio propone un menu di 26 euro a base di: Canestrelli su letto di rucola, Molluschi misti alla busara, Capesante in salsa di tartufi con polenta, Dolce fatto in casa.

Più sofisticata la proposta del Mulino di Buie con il suo menu di 40 euro: si inizia con Cozze gratinate, Carne di cozze dell’Adriatico gratinata al formaggio e olio extravergine d’oliva casereccio “Blend” Nino Činić, il tutto accompagnato dal vino Rosé Degrassi. Si prosegue con: Dondoli alla busara, Molluschi dell’Adriatico cotti in aglio, prezzemolo e vino bianco e conditi con olio extravergine d’oliva casereccio “Buža” Nino Činić, vino Malvazija Prelac. Ancora: Carne di dondoli cotta in salsa bianca leggermente piccante con bavette accompagnate a un vino Malvazija Kabola e a seguire Capesante dell’Adriatico cotte al forno con olio extravergine d’oliva casereccio “Blend” Nino Činić con vino Malvazija Coronica. A concludere Mousse bianca e fragole su letto di pasta sfoglia con vino Muškat poluslatki Prelac.

Non mancano proposte più economiche come ad esempio quella di Navigare di Cittanova con il suo menu di 10 euro comprensivo di: Zuppa di vongole, Calamari dell’Adriatico con sugo di molluschi misti, Mousse all’arancia. Allo stesso prezzo, l’Astarea di Verteneglio propone: Spaghetti alle cozze e Arche di Noè (mussoli) al cartoccio alla griglia con patate lesse e insalata.

 

Cucina tipica, oli e vini

Quando si programma una vacanza nell’Istria nord occidentale, tappa d’obbligo è la gastronomia locale. Le specialità di queste terre svelano gusti e sapori di un territorio ricco e vario, dove trovano spazio da una parte i frutti dell’Adriatico, che caratterizzano soprattutto le località costiere, e dall’altra i prodotti che vengono da coltivazioni e allevamenti dell’entroterra. Leccornie che poi finiscono nei ristoranti e trattorie del posto, locali curati e raffinati che offrono piatti tipici preparati con gusto e creatività.

Gli appassionati possono programmare anche visite alle cantine, dove si possono assaggiare, tra gli altri, i tipici Malvasia e Terrano, accompagnati a salumi e formaggi del posto. Eccellente l’olio di oliva istriano, da assaggiare e acquistare nei numerosi oleifici dislocati nel territorio.

 

Tutti i colori dell’Istria

Coste chilometriche e spiagge accarezzate da un mare cristallino, villaggi di pescatori che colorano l’entroterra e affascinanti borghi ricchi di cultura e storia. Siamo in Istria, nella parte nord occidentale, quella più vicina al confine italiano, dove sorgono 4 perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Un territorio ricco di meraviglie naturali, una tradizione culinaria che gode dei prodotti locali, strutture di lusso e comfort con centri benessere all’avanguardia: tutto questo assicura una vacanza all’insegna di cultura, wellness e buona cucina. Un ventaglio di colori, profumi e sapori!

 

Informazioni: Comprensorio turistico di Umago, Cittanova, Verteneglio, Buie www.coloursofistria.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *