Nasce il sentiero “Castelronda”, 15 km tra storia e natura a Bolzano

0
Nasce il sentiero “Castelronda”, 15 km tra storia e natura a Bolzano

Ad arricchire il già ampio ventaglio di percorsi naturalistici del territorio bolzanino, questa primavera sarà inaugurato il nuovo tracciato “Castelronda”, di cui faranno parte cinque imperdibili castelli. E il 10 e 11 giugno torna anche l’omonima manifestazione.

Una proposta per scoprire un patrimonio artistico e un paesaggio unico in un modo diverso, slow, camminando a braccetto con la storia: questa è la proposta per il nuovo sentiero “Castelronda”, che collegherà il capoluogo altoatesino a Terlano, passando per ben 5 castelli: Roncolo, Rafenstein, Greifenstein, Helfenberg e Neuhaus. In tutto 15 km di comodo sentiero, percorribile dalla primavera fino all’autunno inoltrato, anche a singole tappe. Adatto per tutti, famiglie con bambini comprese, il sentiero è accompagnato da una segnaletica ricca di spunti curiosi e informazioni sulla storia e sulle leggende di ogni dimora.

Tantissime le cose da non perdere: dagli splendidi affreschi a soggetto profano di Castel Roncolo – che narrano scene di vita cortese, episodi di caccia, tornei cavallereschi e momenti di vita quotidiana – fino ai severi e un po’ spettrali spalti dell’antico Castel Rafenstein. E poi ancora, in posizione dominante sopra Terlano, si potrà visitare il Castel Greifenstein, conosciuto anche come il “castello del porco” (Sauschloss): un curioso soprannome, legato all’assedio del 1420, durante il quale uno degli assediati, viste le scorte quasi esaurite, ebbe l’idea di non uccidere l’ultimo maiale rimasto, ma di gettarlo dall’alto per intimorire il nemico, il Duca Federico d’Austria. Sopra il borgo di Settequerce, si ergono invece le rovine del maniero Helfenberg, che offrono una eccezionale vista panoramica sulla Valle dell’Adige. Infine si raggiungerà la roccaforte di Castel Neuhaus, appollaiata su un ripido sperone roccioso: la sua fama è legata a Margarethe Maultasch (attributo che fa riferimento alla bocca informe o, forse, alla sua “linguaccia”), duchessa della Carinzia e del Tirolo, che vi soggiornò spesso, conducendo uno stile di vita fatto di lussi ed eccessi.

Il 10 e 11 giugno un’avventura a spasso nel tempo

Il nome è lo stesso, ma la manifestazione Castelronda è qualcosa di diverso da una semplice escursione di castello in castello. L’edizione 2017, che si svolgerà nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 giugno, si caratterizza come un’esperienza originale, valorizzata da appuntamenti speciali, visite guidate e momenti di intrattenimento, dove stimoli culturali e artistici si coniugano con una full immersion nella natura. Questa edizione toccherà sei tra i più spettacolari castelli nei dintorni di Bolzano. Nei pressi di Bolzano, sosta imprescindibile è Castel Firmiano, sede dell’MMM Firmian, cuore pulsante dei cinque musei dedicati alla montagna voluti da Reinhold Messner dove sarà lo stesso alpinista altoatesino ad accogliere i visitatori. Non lontano, a Castel Roncolo, si rivivranno le scene narrate dal grande ciclo di affreschi medievali a tema profano, grazie a racconti a tema e particolari workshop. Altre visite guidate si terranno a Castel Mareccio, sempre nei pressi del capoluogo e, spostandosi verso Appiano, a Castel Moos-Schulthaus, con una particolare attenzione agli ospiti più giovani. Imperdibile anche l’imponente fortezza di Castel Trostburg, a Ponte Gardena, scrigno di saloni storici perfettamente conservati e ancora arredati e del più grande torchio esistente in Alto Adige. Infine, a Castel Boymont di Appiano, degustazione gratuita di vini per i grandi e istruttive esperienze per i più piccoli. Appositi servizi di bus-navetta consentiranno gli spostamenti tra le varie tappe di Castelronda.

Vacanze di charme in campeggio

Oltre a essere meta di interessanti escursioni, il territorio di Bolzano e dei suoi dintorni offre anche la possibilità di soggiorni in campeggio.

Parco-campeggio Steiner presso Bolzano: il parco-campeggio pulito e ordinato a gestione familiare con tanto verde, aiuole e antiche vigne si trova a Laives, nelle immediate vicinanze di varie mete di escursioni e giri in mountain-bike. Piazzole di diverse dimensioni, tutte dotate di allacciamento alla corrente elettrica. Aperto da Pasqua fino alla fine di ottobre.

Camping Moosbauer nei pressi di Bolzano: particolare campeggio didattico che non solo offre la possibilità di conoscere meglio il Sudtirolo, ma che ha tra i suoi scopi la sensibilizzazione verso la sostenibilità e protezione del clima. Piazzole di diversi dimensioni: si va dagli 80m² fino ai 130m² (novità 2017), dotate di connessione alla corrente elettrica (6A), connessione alla TV digitale e satellitare, accesso ad internet per wi-fi ed allacciamento alle acque bianche e grigie.

Ulteriori informazioni: www.bolzanodintorni.info

Dati Evento

Data di inizio
10/06/2017
Data di fine
11/06/2017
E-Mail
E-Mail
Telefono
Telefono
Sito Web
Sito Web
Indirizzo
Via Castel Firmiano, 39100 Bolzano, BZ, Italia