Westfalia, l’opera di Michelangelo

Westfalia Michelangelo

Ennesima interpretazione di veicolo polivalente per Westfalia. Si chiama Michelangelo e il nome in sé non è una novità.

Infatti, anni fa Michelangelo era l’allestimento su Fiat Scudo. La nuova versione usa, invece, la poco comune meccanica Nissan NV 300, medesima base della Opel Vivaro e del Renault Trafic da 4,99 metri. In Germania questo allestimento è proposto a poco meno di 60mila euro con una dotazione particolarmente ricca e completa. La formula proposta da Michelangelo di Westfalia è classica: ha un angolo cottura e fino a sei posti singoli in viaggio con sedili che possono essere collocati in modo variabile o rimossi completamente per una più ampia possibilità di carico.
Per la notte un letto si ottiene sollevando il tetto. Di serie sono presenti anche il riscaldatore a gasolio Eberspächer Airtronik D3 Plus e la batteria di servizio da 95 Ah. Oltre al serbatoio dell’acqua da 27 litri c’è un serbatoio di recupero da 25 litri.
Per maggiori informazioni: westfalia-mobil.net

Westfalia Michelangelo esterno

 

Risposta:

Per favore scrivi il tuo commento qui
Per favore digita il tuo nome qui