Trento, Il giardino del Castello

Trento: un weekend alla scoperta del centro storico e...

pista ciclopedonale levanto framura

Ciclovia Levanto-Framura: pedalare a strapiombo sul mare

Comments (0) Dove Andare, Italia, Natura, Sardegna, Viaggi

Santa Maria Navarrese e dintorni: un’idea per l’estate in camper

 

Nella provincia dell’Ogliastra il mare è cristallino. Meraviglie da ammirare dall’alto delle falesie a picco sul mare, un paradiso per gli amanti del trekking e della mountain bike.

Ci troviamo sulla costa orientale della Sardegna a Santa Maria Navarrese, dove si può sostare con il camper per conoscere un territorio spettacolare e allettante, sia per gli amanti della tintarella e dei bagni in mare, fino ad autunno inoltrato, sia per gli appassionati di trekking. Siamo a nord di Arbatax, il porto più comodo per raggiungere i comuni della provincia dell’Ogliastra, che amministra gran parte del Supramonte e del Gennargentu. Il percorso stradale per chi arriva dal nord della Sardegna, invece, consente di attraversare l’entroterra e i rilievi della Barbagia. Un viaggio che non annoia, al contrario è piacevole e rivela una territorio affascinante e ricco di panorami stupefacenti. Provenendo da Olbia, dalla Scorrevole SS 131, si esce a Dorgali, località rinomata per la produzione di vino e infatti si attraversa una fertile piana coltivata con vigneti e ulivi. Poi si comincia a salire e presto la strada si trasforma in un serpentone di tornanti tra i monti del Gennargentu. Dai finestrini si ammira la ricca vegetazione della Barbagia tra i picchi rocciosi e per la maggior parte del tempo si viaggia sospesi su viadotti ad altezze vertiginose.

Arbatax, La porta dell'Ogliastra

Arbatax, La porta dell’Ogliastra

I tornanti comunque non creano grossi problemi di guida perché la strada è ben tenuta, anche se di notte non esiste alcuna illuminazione. Lungo il tragitto ci sono diversi punti di accesso e ben segnalati per i sentieri che portano ad alcuni luoghi naturalistici selvaggi e di rara bellezza, come le gole carsiche e la sorgente di Su Gologone, il lago del Cedrino e la grotta di Ispingoli (la più grande d’Italia). Raggiunti i 1.010 metri di altitudine del Passo della Genna Silana si ricomincia a scendere e lo spettacolo continua. In breve la vista si apre sull’intera piana di Tortolì e il Golfo di Arbatax. Arrivati a Santa Maria Navarrese una chiara segnaletica conduce all’area di sosta per camper, che si trova a nella frazione di Tancau. Il piccolo paese balneare di Santa Maria Navarrese si ricorda per le meravigliose spiagge e le escursioni tra i rilievi e le grotte circostanti, per quanto riguarda la vita mondana invece bisogna raggiungere Arbatax. D’estate, però, Santa Maria Navarrese ospita un importante festival musicale, il Roccerosse Blues Festival, da cui sono passati e passeranno i migliori musicisti del panorama internazionale e prende il nome dal caratteristico colore delle scogliere di Arbatax e degli isolotti d’Ogliastra che si ammirano all’orizzonte.

Santa Maria Navarrese, vista panoramica

Santa Maria Navarrese, vista panoramica

Da visitare in paese resta la candida chiesetta di origine medievale, di fronte alla quale cresce un ulivo millenario. A breve distanza, su una terrazza panoramica, si erge la torre seicentesca che un tempo difendeva dalle incursioni dei saraceni, mentre oggi è il punto ideale per ammirare e fotografare il golfo di Arbatax. Sulla costa sono presenti numerose cale e grotte, talvolta però sono raggiungibili solo attraverso escursioni a piedi o gite in barca.

Cala Goloritze Baunei

Cala Goloritze Baunei

I luoghi più rinomati sono Cala Goloritzè, un baia dichiarata monumento naturale della Sardegna, con il suo monolite calacareo a picco sul mare molto frequentato dagli arrampicatori; Cala Luna, Cala Mariolu e Cala dei Gabbiani, spiagge paradisiache immerse nel verde della macchia mediterranea. Più comodi sono i lidi che si trovano ai piedi del paese, l’acqua è altrettanto cristallina e la sabbia pulitissima. Spostandosi da Santa Maria Navarrese in direzione di Arbatax e Lotzorai, nella zona dove si trova l’area di sosta per camper, il litorale è caratterizzato da una sabbia granulosa, chioschi e grandi pinete che salvano nelle ore più calde della giornata. Un ambiente di certo più adatto se si viaggia con i bambini. L’ufficio turistico del paese offre il materiale necessario per chi desidera esplorare a piedi l’entroterra aspro del Supramonte e provare il brivido di camminare sul bordo delle falesie a picco sul mare, come il tragitto che porta da Pedra Longa a Cala Sinise. Anche in mountain bike, partendo da Baunei, si può raggiungere la bella Cala Sinise attraverso sentieri di media difficoltà con passaggi talvolta difficoltosi.

Ogliastra, spiaggia Su Sirboni

Ogliastra, spiaggia Su Sirboni

DA VEDERE
Scoglio Pedra longa: Panorama dal belvedere di Sa Cadrei a Santa Maria Navarrese.
Cala Goloritzè, un baia dichiarata monumento naturale della Sardegna.
Cala Luna, Cala Mariolu e la spiaggia dei Gabbiani.
La chiesetta di Santa Maria Navarrese con l’ulivo millenario.
La grotta del fico, nella splendida muraglia calcarea del golfo di Orosei.

SPECIALITA’ DA GUSTARE
Il Cannonau, il vino nero più noto che si produce nella zona di Oliena. Il porcetto alla brace, i culurgiones, dei ravioli con un ripieno patate e formaggio, prosciutti e salumi prodotti nelle località montante di Urzulei e Villagrande. La bottarga di muggine, uova di pesce seccate da grattugiare sulla pasta o da mangiare a fettine. Mirto e grappa Filuferro a fine pasto, magari dopo un sostanziosa sebadas (seadas o sevadas), il dolce di formaggio coperto di miele o zucchero, o i pasticcini dalla delicatissima sfoglia e deliziose decorazioni ripieni di fichi e frutta secca.

 

SOSTA CAMPER
Area attrezzata “Costa Orientale”
di fronte al mare e alla pineta in località Tancau Lotzorai (OG) di Santa Maria Navarrese. A pagamento, custodita anche di notte, aperta fino ad ottobre, ma non sempre quindi meglio chiedere una conferma telefonica Tel.: +39782669696. Coordinate GPS   N 39° 59′ 000″    E 9° 41′ 148″

Baia Cea Area Attrezzata  a Tortolì: 16.000 mq, totalmente ombreggiata da eucaliptus, su spiaggia di sabbia finissima. Per info: www.baiacea.it

Area attrezzata Rocce Rosse, località Marina di Cea. Info 340.9770595. Acqua, pozzetto, illuminazione, elettricita’, servizi con docce, picnic e barbecue, giochi bimbi, punto ristoro e bar, si cani, da aprile ad ottobre. Da Arbatax SS 125 fino al bivio km 133. GPS N 39° 52′ 07.02″ – E 09° 40′ 54.01″.

Leggi anche: Marceddi e Piscinas nella Costa Verde

Bosa, i nuraghes e la magica atmosfera isolana

 

Comments are closed.