Le Tombe Lice

Turchia in camper via terra!

Comments (0) Diari di viaggio, Sardegna

La nostra Sardegna

La Sardegna occidentale e del sud.

Cabras, una località a breve distanza da Oristano, un territorio arido e affascinante: tra la costa della penisola del Sinis e il famoso stagno di Cabras si estende una vasta pianura con campi di fieno, pascoli e ovili.

Prendiamo una strada sterrata piena di avvallamenti, dossi e sabbia e arriviamo finalmente all’agognata sosta. Qui si trovano ben tre Agricampeggi, uno accanto all’altro, tutti con le stesse caratteristiche, situati su un prato ormai secco ma che hanno il grande vantaggio di essere affacciati direttamente sulla bellissima spiaggia chiamata dei Chicchi di Riso.

Dopo una breve sosta lungo la strada che costeggia gli stagni di Cabras per ammirare nuovamente i fenicotteri rosa passiamo per Oristano, dove ci approvvigioniamo di generi alimentari e, ci dirigiamo in direzione sud per raggiungere la località di Scivu distante circa 80 km.

È un parcheggio a tutto sole, ma un leggero venticello di maestrale rende la temperatura piacevole, così parcheggiamo e andiamo alla scoperta della spiaggia.

Un sentiero attrezzato con corde e gradoni ci permette di discendere l’alta duna fino alla spiaggia sottostante.

La prossima meta è, Cala Domestica, una delle spiagge più apprezzate della Sardegna. Adiacente al parcheggio auto è stata predisposta un’area sosta camper (a 10€ al giorno) vicinissima alla spiaggia, si raggiunge comodamente a piedi percorrendo non più di 200 metri.

Forse la giornata calda, o forse il mare mosso e leggermente sporco ci inducono, dopo una mattinata di mare, a riprendere il nostro viaggio verso Chia – Domus de Maria nel Cagliaritano.

La spiaggia è bellissima, sabbia fine e acqua cristallina.

 

Lascia un commento