Vacanze in campeggio in Carinzia

Pellegrinaio

Siena Francigena: fino 26 giugno

Comments (0) News Turismo

Escursioni per famiglie in Engadina

Percorsi a tema per sentirsi un po’ geologi, naturalisti, meteorologi ed esploratori! Le gite in famiglia a Corvatsch, Muottas Muragl, Diavolezza e Corviglia stimolano la fantasia dei più piccoli ed educano alla natura.

Estate in Engadina

Piccoli geologi crescono 

Un energizzante percorso tematico da fare con i bambini al Corvatsch, la montagna Top of Engadin vicino a St. Moritz, è il Sentiero delle acque, lungo 5 km e di media difficoltà, che porta in due ore e mezza di cammino alla scoperta di sei piccoli laghi alpini dalle proprietà minerarie e benefiche. Il percorso è circolare e segue un itinerario di sei tappe numerate ma percorribile anche in direzione opposta con alcuni tratti ripidi. Si parte e si termina alla stazione a monte di Furtschellas, dove i più piccoli possono divertirsi al “mini zoo” con conigli di montagna, capre, galline, e giocare liberi in un parco attrezzato con tanti giochi. Intrapreso il Sentiero delle acque, il posto ideale per fare un pic- nic è nei pressi del lago Rhodonit, dove un focolare a legna con griglia per il barbecue è a disposizione degli ospiti in un’area attrezzata con tavoli e panche. Un consiglio su dove acquistare la carne: il ristorante in quota alla stazione a monte di Furtschellas, La Chüdera, dove sono in vendita salsicce Bratwurst e Cervelat. Un altro percorso indicato alle famiglie e di media difficoltà è il Sentiero panoramico, che porta dalla stazione intermedia del Corvatsch (2.702m) all’Alp Prasüra a Sils (1.797m), per una durata di ca. 4 ore e un dislivello di 890m in discesa!

Esploratori in alta quota

Tracciato da una scolaresca su commissione della funivia del Diavolezza, l’itinerario in Engadina più ad alta quota adatto ai bambini è il sentiero Lej da las Collinas.  Dalla stazione a monte della Diavolezza si scende per 900 metri girando intorno al nevaio del ghiacciaio e attraversando il fianco del Pers. In men che non si dica, si raggiungono i laghi Lej da Diavolezza e quindi il Lej da las Collinas. Qui vale davvero la pena fare una sosta e ammirare il panorama. La via di ritorno alla stazione a valle del Diavolezza si snoda tra bei cespugli di rododendri e i più fortunati avvisteranno persino qualche camoscio.

engadina_bambini

Scoprirsi meteorologi

La Via del Clima a Muottas Muragl è considerata un classico delle passeggiate in Engadina, una meravigliosa escursione di facile livello su un sentiero vario e ben disegnato, che offre un grandioso panorama sulla catena del Bernina, soprattutto presso la Capanna Segantini. Il percorso conduce in circa 3 ore e mezza dalla stazione a monte di Muottas Muragl a Pontresina, e spiega in 8 tabelloni tematici il cambiamento climatico nel delicato habitat alpino dell’Engadina.

Impariamo la botanica e la Via di Schellenursli

Sulla Via dei Fiori, che dalla stazione intermedia di Chantarella, nel comprensorio di Corviglia, arriva a Salastrains fino alla capanna di Heidi, i  bambini scoprono ben 200 varietà di piante, per lo più fiori alpini protetti, disposte in graziose aiuole fiorite e classificate per numero. Una brochure gratuita da ritirare presso l’ufficio del turismo fornisce le relative informazioni. Il percorso è lungo due chilometri ed è accessibile a carrozzine e sedie a rotelle. Un altro sentiero a tema, che da Salastrains porta fino a St. Moritz per un tratto in discesa di 2,3 km, racconta con quadri e sculture in legno la bella storia di “Schellenursli”, il personaggio della famoso favola engadinese. Schellenursli è un bambino che viene deriso proprio nel giorno della più importante festa del paese, la festa di Chalandamarz, ma pieno di coraggio riesce a dimostrare il proprio valore.

treno in engadina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *