2a FIERA DEL CAMPEGGIO FUSTINONI SPORT

Fiera del Campeggio da Fustinoni

Anani in Ciociaria

ACI CAMPER Automobile Club Livorno: tour La Bella Ciociaria

Comments (0) Club, Raduni, Associazioni

Il “cantamaggio” a Ficulle

TORRE FICULLEIn un angolo dell’Umbria sud occidentale, versante settentrionale del Monte Nibbio c’è Ficulle, paese medievale posto su un crinale dal quale si domina una splendida vallata che tra boschi, calanchi, oliveti, vigneti e prati fioriti si spinge fino alle pendici dell’Amiata. Posto a 500 metri sul livello del mare, si trova immerso in un ambiente intatto che presenta tutte le eccellenze della collina umbro-toscana, dove natura e cultura sono in perfetta sintonia e contribuiscono a formare un luogo in cui è possibile praticare l’arte del “vivere bene”.
Fu abitata già in tempi remoti dagli Etruschi. Nel 1292 Ficulle è elencato nel catasto orvietano tra domini diretti di quel Comune. Dopo il dominio della famiglia Bovaccini, la città passa sotto il dominio dei Filippeschi e poi dei Monaldeschi, anche se questi ultimi governarono in nome e per conto dello Stato della Chiesa.
Nel 1432, a seguito della cacciata da Ficulle di Gentile Monaldeschi, il feudo passò alle dirette dipendenze della Santa Sede. Oggi la città è cinta entro le mura, vi si giunge passando per scalette, viuzze, che talvolta si allargano a formare angoli pittoreschi e piccoli slarghi. All’interno della città troviamo le due Rocche medioevali, una posta a difesa della Porta del Sole che guarda la stupenda vallata, e l’altra a pianta semicircolare, che vigila verso Nord. Da ammirare inoltre “Via delle Mura”, un balcone naturale che spazia sulla vallata del Chiani. Ci sono pregevoli monumenti come l’Antica Pieve di Santa Maria Vecchia costruita intorno al 1200 che presenta un portale gotico di pregevole fattura e alcuni importanti affreschi della seconda metà del quattrocento. Il nome Ficulle deriva dal latino “figulus”, che significa vasaio, e ancora oggi è il paese “de le cocce”, l’arte della terracotta che si tramanda da lontanissime generazioni. Lavorata al tornio da mani che ripetono  gesti trattenuti da una memoria senza tempo, la creta si modella in forme essenziali  ma di forte valenza estetica, che vengono prima essiccate al sole, poi colorate con facili segni di verde e marrone, infine cotti in appositi forni da cui escono oggetti semplici, ma efficaci (brocche, panate, “scole”, conche, ma anche piatti, bicchieri, tazzine, salvadanai etc.)
Ficulle è anche “città dell’olio” che con le sue assolate colline ed il particolare microclima fanno sì che si produca un eccellente olio extravergine di oliva con denominazione Dop.

Durante il corso dell’anno hanno luogo a Ficulle alcuni eventi culturali organizzati dall’amministrazione comunale in collaborazione con le locali associazioni : il primo è la “Festa della Primavera “ o “ Cantamaggio”. Si svolge nei quattro o cinque giorni a cavallo del 30 Aprile, con una serie di momenti ludico-culturali (musica folk, saltimbanchi, artisti di strada) che si traducono in spettacoli, talvolta anche itineranti, che mettono a confronto esperienze diverse provenienti da tutta Italia.
Un altro è la “Rassegna Teatrale” che si tiene nella seconda quindicina di agosto e che mette in scena, in quel piccolo anfiteatro naturale che è la “ Piazzetta”, una serie di spettacoli di compagnie dilettanti.
Infine “Natale in Musica” concerti tematici di vari generi  musicali (classica, etnica e popolare) realizzate durante le festività nelle chiese del paese che contribuiscono a creare una sensibilità musicale.

Indicazioni per raggiungere il parcheggio a noi riservato
da Nord e da Sud Autostrada del Sole (A1) Firenze Roma: uscita Fabro, seguire l’indicazione per Ficulle, poi seguire indicazioni Area di sosta camper.
Coordinate GPS: N 42° 49’  50,9” E 12° 4’  6,1”.

Di seguito il programma del raduno, che per ragioni organizzative potrebbe subire variazioni.

Venerdì 29 Aprile 2016
Dalle ore 18,00 accoglienza degli equipaggi presso il parcheggio area di sosta di Ficulle (situato all’interno del parco pubblico).
Degustazione di apertura del raduno con bruschette e stuzzichini di prodotti tipici, presso l’area di sosta.

Sabato 30 Aprile 20116
Mattinata libera, visite consigliate: Monteleone d’Orvieto, Castello della Sala, Abbadia di San Nicolò al Monte.
Ore 14,30 partenza dall’area di sosta per visita guidata al centro storico e alla Rocca

Dalle ore 21,30 apertura manifestazione  del “cantamaggio” che si svolge all’interno
delle mura, con soste lungo le vie e le piazze del borgo, a bere vino, a ridere, mangiare cacio con le fave e dolci, accompagnati da fisarmoniche e organetti fino
a tarda notte……

Domenica 1 Maggio 2016
Ore 11,00 : Degustazione dei prodotti tipici gastronomici locali, presso ristorante “Le Fontane“  HOTEL RILAROSI.
L’ambiente tranquillo e rilassante garantiscono una buona e sana cucina umbra gestita con professionalità dalla sig.ra Laura e la sua famiglia.

Menù degustazione servito a buffet: fagioli con le cotiche, coratella, bruschetta con olio umbro, bruschetta con pomodoro piccante, prosciutto, salame nostrano di Ficulle, groppone, formaggio di pecorino fresco e semistagionato con marmellate e miele della fattoria biologica di Ficulle, strozzapreti alla contadina (pomodorini, salsiccia, funghi, pancetta) rigatoni al sugo d’oca, maialino arrosto con patate.
Dolce tozzetti con vinsanto. Acqua, vino.

Rientro libero.

Si ringrazia il Comune e la Pro  Loco di Ficulle per il materiale fornito e per la collaborazione nella realizzazione del raduno. Si ringrazia la Sig.ra Laura e i suoi
collaboratori del ristorante “ Le Fontane” Hotel Rilarosi per la loro ospitalità e accoglienza.

Modalità di Adesione
Il numero massimo di partecipanti è di 35 equipaggi, chi è interessato a partecipare prenoti prima possibile per non rischiare di trovare il raduno già completo. La prenotazione è obbligatoria e dovrà essere inoltrata all’Associazione Regionale inCHIANTI, preferibilmente ore serali: Giorgio 3336617754 – 055.740533,  e-mail giorgiopierini2003@libero.it  –   Bito e Alessandra: 3335209623 – 055.769315,  e-mail ale.bandinelli@virgilio.it
Al momento della prenotazione dovrà essere effettuato un versamento su cc/pp n. 26188508 oppure un bonifico bancario utilizzando il nostro codice  IBAN IT40N0760102800000026188508  intestato a  Associazione Regionale inChianti, dell’importo di euro 15,00 a persona ed inviare copia della ricevuta di versamento via fax al n. 055.740533. L’acconto è necessario per motivi tecnici organizzativi. In caso di disdetta, che dovrà pervenire almeno dieci giorni prima del raduno, l’acconto versato sarà restituito, mentre in caso di annullamento in tempi successivi l’acconto NON potrà essere reso.

Quota di Partecipazione
Adulti euro 35,00 a persona, bambini da 0 a 5 anni gratis, da 6 a 10 anni euro 20,00.
La quota comprende il parcheggio a noi riservato, degustazione di apertura del venerdì sera, visita al centro storico con guida, degustazione dei prodotti gastronomici locali della domenica e organizzazione tecnica del raduno.

Informazioni
Per essere informati dei nostri raduni  registratevi sul nostro sito: www.inchianti.org

Vi ricordiamo che il prossimo raduno è a Ottobre 2016 a Castelnuovo in Garfagnana  “ l’ Isola verde della Toscana, Sapori, Armonie e profumi della tradizione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *