Globebus T 6 dinette a Lcon tavolo centrale

I Globebus di Dethleffs: comfort a bordo

panoramica Sun I 700 LG

Sicuro, è Knaus: dal pacchetto sicurezza al restyling

Comments (0) Camper & Caravan, Mobilvetta

Mobilvetta: lusso e qualità di serie

Mansardati, profilati e motorhome per l’equipaggio esperto ed esigente. Telaio AL-KO sui motorhome, doppio pavimento tecnico sui profilati rivisti nello stile e nelle grafiche come i mansardati.

APE P65

Kea P65

La riorganizzazione dei brand all’interno del gruppo SEA (McLouis, Elnagh, Mobilvetta) ha assegnato a ciascun marchio un ruolo attraverso modelli difficilmente sovrapponibili tra loro. L’idea è quella di avere un ventaglio di proposte in grado di puntare al cuore di qualunque camperista per conquistarlo.
Ai veicoli Mobilvetta spetta il compito di raggiungere gli equipaggi più esigenti, disposti a spendere qualcosa in più (ma entro i limiti della ragionevolezza) per avere un compagno di viaggio pieno di personalità, ricco di dettagli stilistici tipicamente italiani e fornito di una tecnologia di tutto rispetto oltre che di un equipaggiamento completo. Mansardati profilati e motorhome, 16 modelli in tutto con veicoli di tutte le taglie e con le maggiori piante richieste.
In comune per tutti c’è il processo costruttivo della scocca iTech 4.0 priva di listellatura in legno, sostituita da elementi sintetici. Il rivestimento interno ed esterno delle pareti è in vetroresina intramezzata da pannelli in polistirene a cellule chiuse che fungono da isolante. Una tecnologia che introduce molti vantaggi in termini di prevenzione di danni per infiltrazioni, rigidità torsionale e di peso.

Kea M

gavoni sotto bandella su Kea P e M

gavoni sotto bandella su Kea P e M

I mansardati Kea M hanno beneficiato di un restyling interno ed esterno che li rende più omogenei nello stile rispetto ai profilati e ai motorhome. Le piante e le tecnologie rimangono invariate ma sono cambiate le grafiche esterne e le finiture delle superfici come il tavolo e il top cucina, dove non troviamo più il Corian ma un elegante laminato grigio. Il piano cottura non è più triangolare ma lineare e viene impreziosita la testiera del letto posteriore. Anche esternamente c’è qualche miglioramento “sostanziale”: per esempio i due gavoni tecnici ricavati dietro la bandella sia sul lato destro sia sulla sinistra, ottimi per riporre cunei, cavo di alimentazione, tubo per l’acqua, senza dovere impegnare i gavoni principali.
Le tre piante disponibili sono tutte sopra i sette metri di lunghezza. Il più “ordinario” è l’M 74 che si caratterizza per il classico matrimoniale in coda sopra il garage. La generosa dinette con tavolo centrale permette la trasformazione di un ulteriore letto. Al centro una confortevole cucina lineare che finisce con il frigo a colonna; sul lato opposto il vano toilette al cui interno è presente la cabina doccia. Gli altri due modelli, l’M 76 e l’M 79, propongono il primo camera da letto con letto centrale, il secondo una coppia di letti longitudinali. Entrambi hanno la toilette suddivisa in due vani e la cucina a L alle spalle della seduta, anch’essa a L con tavolo centrale.

Kea P

La serie di profilati con letto basculante è stata aumentata in altezza. L’introduzione del doppio pavimento tecnico attraverso un telaio in acciaio da 133 mm poggiato sul telaio ribassato Fiat ha infatti provocato una rivoluzione delle quote in altezza (da 2.800 a 2.900 mm di altezza totale) che hanno comportato il progetto di un nuovo cupolino in vetroresina di raccordo tra cabina e tetto. Il tutto allo scopo di mantenere la buona altezza pre-esistente tra il piano di calpestio e il soffitto. In particolare nella zona interessata dalla presenza del letto saliscendi motorizzato misuriamo 192 centimetri di altezza utile. Tra i vantaggi del doppio pavimento tecnico c’è quello di aver reso possibile la realizzazione di gavoni laterali accessibili da sportelli ottenuti nelle bandelle. Ma i vantaggi continuano con la collocazione degli impianti in posizione protetta e con l’ottenimento di utili piccole botole di stivaggio. Dei sei modelli in gamma due hanno una lunghezza contenuta entro i sette metri. Di queste la P 67 è stata completamente rinnovata nel progetto: ha perso quasi 40 centimetri in lunghezza, ha il bagno in un unico vano (con pavimento in vetroresina e doccia ampia di forma regolare) e il letto matrimoniale trasversale classico è più lungo e non regolabile in altezza. Sotto al letto si sviluppa il garage.
Il P 68, l’ammiraglia tra i profilati Kea, di 743 centimetri di lunghezza é caratterizzato dal letto centrale con wc e doccia separati e con sistema di doppie ante scorrevoli che permettono di creare una vera sala da bagno trasversale. Il living ha dinette di dimensioni ampie su cui campeggia il saliscendi matrimoniale. La cucina è a “L”, abbinata al frigo da 150 litri.

  • interni P 65
    interni P 65
  • Il nuovo cupolino dei P
    Il nuovo cupolino dei P
  • nuovacucina su P e M
    nuovacucina su P e M
  • NUove testiere letto P 65
    NUove testiere letto P 65
  • zona notte P68 e TL89
    zona notte P68 e TL89

Tekno Line

living posteriore su teknoline80

living posteriore su teknoline80

Tekno Line è la serie che rappresenta i motorhome in casa Mobilvetta e presiede, attraverso soluzioni interessanti, la parte alta della fascia media. Viene proposta con motorizzazione da 130 cavalli e dotazione full optional. La scocca è allestita sullo scudato ribassato del Fiat Ducato sul quale si appoggia la scatolatura del controtelaio da 130 mm con pannelli di Exlite, un polipropilene a struttura alveolare con doti di grande rigidità.
Nel doppio pavimento passano le condutture della caldaia Truma Combi da 6 kw contribuendo all’uniformità del calore percepito a bordo. E a proposito di calore dal pavimento: di serie è prevista la serpentina elettrica con alimentazione da 220 Volt. L’intercapedine ha permesso anche di creare un vano tecnico dove si concentrano alimentatore, fusibili e tutto il cuore dell’impianto elettrico di bordo.
Nei tre modelli più lunghi Tekno Line 85 (7,38 mt), Tekno Line 79 (7,43 mt) e Tekno Line 89 (7,43 mt) è possibile richiedere la versione con telaio AL-KO, una soluzione molto apprezzata e che consente di ottenere diversi vantaggi grazie al doppio pavimento con gavone passante e dove trovano posto serbatoi e impianti.
I sette modelli della serie propongono soluzioni anche piuttosto originali. È il caso del Tekno Line 80 con dinette in coda costituita da una seduta a L introno ad un secondo tavolo centrale. Al centro, da una parte la cucina lineare, dall’altra il vano toilette che integra la doccia. Per dormire, oltre al classico basculante, c’è un saliscendi posteriore.
Il Tekno Line 87 con letto posteriore trasversale propone una pianta comoda e una lunghezza totale contenuta sotto i sette metri. Due soluzioni a letti singoli, il Tekno Line 85 con bagno diviso su due vani e il Tekno Line 84 con toilette in un solo vano e cucina lineare in una taglia che non supera i sette metri. Un bell’esempio di letto centrale è il Tekno Line 79 con bagno passante e lavabo centrale.

Tekonoline 89 G su telaio AL-KO

Tekonoline 89 G su telaio AL-KO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *