toninelli skin
camper stop torbole end 3.10.22

GLOBECAR CAMPSCOUT ELEGANCE

GLOBECAR CAMPSCOUT ELEGANCE

Questo van è uno dei fiori all’occhiello che Globecar propone per la stagione 2022. È un mezzo per la coppia esigente che non cede a compromessi né in termini di comodità che di funzionalità. E ama la raffinatezza e la cura dei particolari

Alla fine degli anni ’80, quando Peter Pössl progettò il suo primo camper adatto all’uso quotidiano, aprì nuove possibilità per le persone che amavano viaggiare e vivere le vacanze all’aria aperta, come la stessa azienda afferma. E questo nuovo modo di trascorrere il tempo libero si rispecchia in pieno nel marchio Globecar che, per il produttore tedesco, rappresenta un punto di arrivo, “la chiara prova del successo degli sforzi per implementare in modo coerente il comfort di viaggio”. Il design accurato, la selezione attenta dei migliori componenti interni e la produzione da parte di persone che conoscono e comprendono le esigenze e i desideri dei viaggiatori offrono una qualità tale da garantire viaggi, vacanze e soggiorni all’insegna del comfort e della sicurezza.

Sono anche questi i motivi per cui i van hanno avuto un grande successo, specialmente negli ultimi anni, e di conseguenza anche i Globecar. Infatti, non se ne fa più solo una questione di lunghezza e maneggevolezza, perché la coppia moderna e sportiva non si “accontenta”, ma vuole il massimo dello spazio e delle comodità. Ed ecco che, nella stagione 2022, spicca il Campscout Elegance, che misura 6 metri e 36, il modello top della linea, a cui si affiancano il Roadscout R Elegance, da 5 metri e 41, e il Globescout Elegance con una lunghezza appena sotto i sei metri.

Meccanica e dintorni

Con il Campscout Elegance si ha la possibilità di scegliere tra due meccaniche, entrambe da 35 quintali con telaio light e una potenza di 140 cavalli: il Jumper e il Ducato. Se volete un motore ancora più scattante, si può passare opzionalmente alla versione da 165 CV per il Citröen e da 180 per il Fiat. Eventualmente, per essere sicuri che il mezzo sopporti meglio e a lungo il pieno carico, è possibile anche avere il telaio da 3,5 quintali heavy. Il costo è sostenibile (poche centinaia di euro), ma bisogna tenere conto che si avrà un aumento di peso di 40 chilogrammi.

Le due meccaniche sono accomunate dalla presenza dell’airbag conducente, mentre quello per il passeggero, il cruise control e il climatizzatore manuale in cabina sono di serie solo sul Ducato. C’è però il pacchetto All-In Citröen che viene in aiuto e porta con sé tutti questi elementi e molto altro. Per esempio, gli specchietti esterni regolabili elettricamente e riscaldati, l’antenna DAB nello specchietto retrovisore esterno, i pulsanti di comando per la radio sul volante, gli oscuranti plissettati nonché la predisposizione per la radio DAB. Gli optional mancanti sulla versione Fiat si possono ottenere con l’acquisto del pacchetto All-In Fiat, che costa decisamente meno rispetto a quello Citroën.

Il prezzo base del Campscout Elegance parte da 56.599 euro per il modello su base Jumper e da 58.199 euro per quello su meccanica Ducato.

Elegance particolare

La parte esterna del Campscout Elegance è contraddistinta da una fascia nera in stile carbonio che incornicia la finestra posteriore, dove è presente anche un originale fregio in una colorazione leggermente più chiara, e che arriva fino al portellone. Nella parte inferiore è presente un fascione di protezione. Tutto questo per creare un insieme grintoso e originale, che salta subito all’occhio.

Lo stile Elegance si vede anche negli interni. Si è accolti da un ambiente elegante e raffinato nella sua semplicità, dove le varie tonalità del grigio ben si sposano con il bianco e una calda colorazione legno. I pensili, dalla doppia tinta che riprende quella del resto del mobilio, hanno una forma piatta con alcuni angoli stondati: un tocco di originalità che non passa inosservato. L’illuminazione a Led soffusa fa il resto.

In tutta comodità

La parte soggiorno, come del resto tutto il mezzo, è molto accogliente e funzionale. Una semidinette e i due sedili girevoli della cabina, che hanno rivestimenti perfettamente integrati con il resto dell’ambiente, consentono a quattro persone di accomodarsi attorno al tavolo. Quest’ultimo è estensibile, in modo che anche il quarto commensale, che si siede sul sedile del passeggero, possa mangiare comodamente. Per lo stivaggio abbiamo a disposizione due pensili, vani a giorno e ripiani tutto attorno alla cabina. Globecar, pur “tagliando” la cappelliera anteriore trasversale per offrire maggiore ariosità, ha mantenuto comunque un piccolo vano.

Il blocco cucina lineare si presenta con un piano cottura a due fuochi e un lavello in acciaio inox separati, entrambi protetti da un coperchio in cristallo. Una ribaltina, lato portellone, aumenta lo spazio di lavoro.

Per riporre posate, stoviglie e vettovaglie ci sono un cassetto e due cassettoni nonché un pensile. Il frigorifero a compressore è da 84 litri.

La zona giorno è molto luminosa, grazie alla presenza di due finestre, una delle quali integrata nella porta laterale scorrevole e dotata di zanzariera, e di un oblò Midi-Heki proprio al centro dell’ambiente. Non manca il gradino elettrico con segnalatore acustico.

 

All’insegna del relax

Nella zona notte del Campscout Elegance troviamo i letti gemelli, che sono interamente circondati dai pensili. Di sicuro lo spazio per lo stivaggio non manca, anche perché i due gradini per accedervi si aprono e posso essere usati per riporre vari oggetti, e troviamo una serie di vani a giorno sotto i pensili, un guardaroba a “pozzetto” sotto la parte finale del letto lato guidatore e un altro, per i capi appesi, proprio sotto il frigorifero. Luce e aerazione sono garantiti dalla presenza di due finestre, lunghe e strette, e da un oblò. Si può ottenere opzionalmente un terzo posto letto dalla trasformazione della dinette (180 per 70 cm).

Una delle particolarità del Campscout Elegance è la presenza di un bagno “centrale”. Questo significa, all’atto pratico, che il piatto doccia si trova nel corridoio, ricoperto da una pedana in legno (carabottino), che consente di camminarci sopra senza rovinarlo Questa soluzione è da alcuni molto apprezzata perché considerata funzionale.

Infatti, facendo scorrere una delle porte a serranda si può separare la zona giorno da quella notte, creando anche una sorta di spogliatoio, mentre scorrendole entrambe si ottiene un bagno di grandi dimensioni. Basta tirare la tendina che isola la parte lavabo e WC per avere un ampio vano doccia. Il locale toilette dispone di un pensile con anta a specchio e di diverse mensole per riporre detergenti e creme per la cura della persona. Grazie alla presenza di una finestra l’ambiente è arieggiato e luminoso.

Sul fronte dei servizi, di riscaldamento e acqua calda si occupa un sistema Truma Combi 4 a gas, mentre per l’acqua potabile si ha a disposizione un serbatoio da 100 litri e per il recupero delle grigie uno da 92 litri.

Anche le coppie più esigenti possono trovare nel Campscout Elegance la soluzione ideale. Ci sono i letti gemelli, che sono ormai diventati un must, spazio di stivaggio abbondante, un comodo soggiorno e una cucina funzionale. Il tutto in un ambiente gradevole, raffinato e curato nei particolari.

 

Scheda tecnica

 

Globecar Campscout Elegance

 

Motorizzazione base: Citröen Jumper o Fiat Ducato – 2,2 MJ – 140 CV
Lungh. x Largh. x Alt.: 599 x 205 x 258 cm
Massa in ordine di marcia: 2.970 kg
Massa massima ammessa: 3.500 kg
Carico utile: 530 kg
Posti omologati: 4
Posti letto: 2 + 1 opt.
Prezzo: da 56.599 euro (Citröen)/da 58.199 euro (Fiat)

distributore per l’Italia: Adami Camper

trova il concessionario: Globecar

Articoli Correlati