AUTOSTILE SKIN END 9/7/22
Pössl header
fca 28/2 31/7

Dethleffs Globebus, piccoli ma non troppo

DETHLEFFS GLOBEBUS I/T 1 E I/T 6

Quattro modelli dalle dimensioni compatte (da 599 a 698 centimetri) e dalla larghezza contenuta (220 cm) offerti in versione semintegrale o integrale. Ecco come Dethleffs interpreta il tema del veicolo agile e maneggevole

Testo di Maria Luisa Romiti 

Dethleffs Globebus. Compatto è bello… forse non per tutti, ma senz’altro per molti. Almeno per tutti quelli che preferiscono un camper non troppo lungo, così risulta più maneggevole da guidare e anche da parcheggiare, per potersi addentrare in strade poco battute e difficili da percorrere con i grandi veicoli. Intendiamoci, non per questo si è disposti a rinunciare a comodità e comfort, che non possono mancare, proprio come nella nuova serie Globebus di Dethleffs. Questa rispecchia in pieno tale concetto, combinando compattezza e facilità di guida di un Van con lo spazio vivibile e le comodità di un “vero” camper.

Perché complicare la scelta? Per la serie Globebus il produttore tedesco ha deciso di rendere la vita facile. Anzi facilissima. Infatti la gamma 2022 comprende solo, si fa per dire, quattro modelli. Si tratta dell’I 1 e l’I 6, due motorhome con lunghezze da 5,99 e 6,98 metri, e del T 1 e del T 6 che sono i modelli corrispondenti, ma in versione semintegrale. I Globebus 1 hanno il letto matrimoniale trasversale, proprio sopra il garage posteriore, mentre i Globebus 6 dispongono di letti gemelli.

Nella nuova stagione l’azienda tedesca ha invece deciso di dire addio ai modelli T 7 e I 7, lunghi quanto l’I 6 e il T 6, ma dotati di matrimoniale nautico. Oggi, quindi, non rimane che scegliere tra integrale e profilato e tra due lunghezze, oppure stabilire quale tipologia di letto si preferisce e, a quel punto, optare per una dimensione o un’altra è pressoché obbligatorio.

Arredi rinnovati

Appena si sale sui nuovi Globebus, attraverso la porta d’accesso larga ben 70 centimetri nei modelli I 6 e T 6 e 60 in quelli più piccoli, si rimane colpiti dal design degli interni: uno stile sobrio, ma nello stesso tempo giovane e fresco. Per la stagione 2022, infatti, il mobilio (Rosario Cherry) gioca sulle tonalità del legno chiaro (ciliegio) con gli sportelli bianchi attraversati orizzontalmente da una riga scura, che aggiunge grinta. La tappezzeria di serie (Floyd), ma anche quella opzionale Duke, si abbinano perfettamente, grazie alla colorazione molto discreta, che fa coppia con il rivestimento grigio scuro del pavimento.

Globebus_T6

Per un’atmosfera particolarmente suggestiva, nelle ore serali e notturne entrano in funzione le luci Light Moments. A seconda delle esigenze e delle situazioni, le tre diverse tipologie “funzionale”, “a soffitto” e “a parete” creano atmosfere accoglienti, accentuate o funzionali per sentirsi proprio a casa, anche se su quattro ruote.

Qualità costruttive

“Qualità garantita”, così recita Dethleffs. Ed è vero. A cominciare dalle pareti coibentate a sandwich, che proteggono dal caldo e dal freddo, rendendo il Globebus un mezzo per tutte le stagioni. Inoltre, sia il tetto che le pareti laterali e la parte posteriore sono realizzati in vetroresina (VTR) antigrandine. Anche il mobilio non teme gli sbalzi di temperatura. Infatti, la tecnologia AirPlus garantisce un’ottimale retroventilazione dei pensili, impedendo la formazione di condensa.

Globebus_T6

Degno di nota anche il grande garage posteriore riscaldato, con accesso da entrambi i lati e una chiusura a leva facile da azionare. Una nuova superficie antiscivolo garantisce maggiore sicurezza per lo stivaggio (portata 150 kg) durante gli spostamenti. Sono presenti punti di ancoraggio, l’illuminazione e una presa da 230 Volt. In questo vano, opzionalmente si può avere il doppio pavimento (255 euro), che da una parte porta un leggero aggravio di peso (5 kg) ma dall’altra consente, se non si devono trasportare biciclette o e-bike, di avere uno spazio diviso per organizzare meglio lo stivaggio.

Arriva lo chef

Nella gamma 2022 la cucina è stata rivisitata e migliorata per ottenere un’area di lavoro più ampia. Dethleffs ha ottenuto questo grazie a un piano cottura più compatto con due fornelli e a una prolunga, posizionata nella parte anteriore, che può essere ripiegata velocemente quando non serve. Nei cassetti e nel mobiletto inferiore, nonché nei pensili, c’è spazio sufficiente per tutto l’occorrente: dalle pentole e stoviglie fino agli alimenti.

Nel caso dei Globebus I 1 e T 1 il frigorifero trivalente da 83 litri è posizionato sotto il piano cucina, accanto al quale troviamo l’armadio per i capi appesi. Nei modelli I 6 e T 6 è a colonna con una capienza di 142 litri, dispone di scomparto separato per il congelatore e offre la selezione automatica dell’energia (AES). Tra la zona cucina e quella notte si trova l’armadio.

Globebus_T6

La giusta temperatura per rilassarsi mentre si cucina, attendendo di mettersi a tavola tutti insieme, è garantita da un sistema di riscaldamento ad aria da 6 kW a gas con boiler per l’acqua calda da 20 litri. L’acqua ci viene fornita da un serbatoio da 114 litri, che viene poi raccolta in quello delle grigie da 90 litri.

Uguali e diversi

I quattro modelli della serie Globebus hanno una zona giorno con la stessa disposizione. Abbiamo una comoda semidinette a L con un tavolo monogamba piuttosto ampio perché trovino posto fino a cinque persone, due delle quali si possono sistemare sui sedili guida, ovviamente girevoli e con doppio bracciolo.

Se ci spostiamo nella zona notte, la differenza la fa la tipologia di letti. I modelli più corti, ovvero l’I 1 e il T 1, hanno un matrimoniale trasversale (200 per 145 cm), mentre l’I 6 e il T 6 offrono letti gemelli (195 per 80/75 centimetri). In entrambi i casi il comfort è assicurato, anche grazie ai materassi a sette zone in materiale termoregolatore (150 millimetri di spessore) e alle reti ergonomiche a doghe di legno. Il gradino estraibile del letto trasversale (solo nel T1 e nell’I 1) può essere utilizzato anche come vano di stivaggio.

I Globebus sono omologati per quattro persone e il numero di posti letto è di quattro per i motorhome e di tre per i semintegrali. Questo perché i Globebus I 1 e I 6 sono dotati di serie di un matrimoniale basculante anteriore (185 per 150 cm), sopra la cabina di guida. Nei modelli semintegrali, T 1 e T 6, invece, il salottino a L ha la possibilità di essere trasformato opzionalmente in un ulteriore letto singolo da 175 per 95/90 centimetri.

Globebus_T6

Il locale toilette, in tutti i modelli, si trova di fronte alla cucina e tra la semidinette e la camera posteriore. È comunque ad ambiente unico, anche se con qualche differenza dovuta proprio alla diversa lunghezza dei mezzi. In entrambi i casi, però, lo spazio è stato sfruttato al meglio.

Globebus_I1

Nei “piccoli” I 1 e T 1 la parete con il lavabo e lo specchio ruota verso destra per isolare la parte doccia rivestita in materiale sintetico. L’I 6 e il T 6 dispongono di una doccia dalle dimensioni generose e separabile, quando serve, tramite una paretina in metacrilato.

Un qualcosa in più

Grazie al perfetto isolamento, garantito dalla tecnologia LifeTime, i Globebus sono “multistagione” e non temono il freddo o il caldo. Se però vogliamo attrezzarci per affrontare l’inverno con il massimo del comfort, basta scegliere il pacchetto opzionale che, non a caso, si chiama “Comfort invernale”. Costa 2.550 euro e comprende l’isolamento XPS (poliestere estruso), i tubi sottoscocca isolati, il serbatoio delle acque grigie isolato e riscaldato, l’Interruttore per la pompa dell’acqua nonché il riscaldamento ad aria calda (6 kW) con elemento di riscaldamento elettrico 1,8 kW e boiler per acqua calda e pannello di controllo digitale.

Globebus_T6

La gamma Globebus offre già molto di serie, ma chi presta particolare attenzione ai dettagli, alla multimedialità e alla sicurezza non può non strizzare l’occhio ai pacchetti opzionali Gran Turismo (GT) “White” e “Grey”, davvero ricchi! Nel caso degli integrali I 1 e I 6, il pacchetto GT White costa 2.860 euro e offre il freno di stazionamento elettrico, il volante e il pomello del cambio rivestiti in pelle, il cruscotto con ghiere cromate, il climatizzatore automatico per la cabina di guida, il display da 7” con radio DAB+, Apple CarPlay e Android Auto e comandi al volante, le prese e gli interruttori bicolore, i cerchi in lega da 16″, le barre traversali, il paraurti posteriore alto con fari integrati, le bande a Led e la terza luce di stop.

Globebus_I1

Per il pacchetto GT Grey il costo sale a 3.290 euro perché, al posto della colorazione bianca stile GT, abbiamo quella grigia che contraddistingue le fiancate laterali superiori. Nel caso dei profilati T1 e T6 il pacchetto GT White costa (5.730 euro) e comprende anche il Keyless Entry & Go, le luci diurne a Led, le pedane per la cabina guida, lo Skid Plate rosso, gli anabbaglianti full Led, la griglia anteriore nero lucido con finiture cromate e i fari fendinebbia con luci di curva incluse. Il pacchetto GT Grey (6.160 euro), infine, offre in più un design esterno personalizzato nonché la cabina e il paraurti nella colorazione grigio Campovolo.

Fate la vostra scelta

La motorizzazione di base della serie Globebus è il Fiat Ducato con telaio Light e 120 cavalli e una massa a pieno carico di 3,5 tonnellate, che si può portare a 3.650 chilogrammi con una spesa di 295 euro. Opzionalmente sono disponibili le motorizzazioni da 140, 160 e 180 (rispettivamente 800, 3.330 e 5.125 euro), anche con il cambio automatico a nove marce, che costa 3.780 euro.

Le dotazioni di serie comprendono funzioni quali l’assistente in caso di vento laterale, l’assistenza automatica alla frenata dopo una collisione, il cruise control, l’ESP incluso ASR, Traction Plus, Hill Holder e Hill Descent Control, il kit Fix&Go e il sistema di controllo della stabilità per rimorchi. Inclusi nel prezzo base anche gli airbag per guidatore e passeggero, l’antenna per la radio DAB+ nonché la predisposizione per l’impianto dell’antenna satellitare e per la retrocamera posteriore.

I prezzi dei semintegrali partono da 65.490 euro per il Globebus T1 e arrivano fino a 67.490 euro per il modello T 6. Nel caso dei motorhome si parla di 77.990 euro per l’I 1 fino ad arrivare a 80.090 euro per l’I 6. I prezzi si riferiscono alla motorizzazione di base, ovvero quella da 120 cavalli.

Tirando le somme, la serie Globebus, in versione integrale o profilato, è la scelta ideale per chi ama viaggiare su strade poco battute, difficili da percorrere con grandi veicoli, e non vuole però rinunciare a spazio e comfort ai massimi livelli.

Schede tecniche

Globebus_T1

Dethleffs Globebus T 1
Motorizzazione base: Fiat Ducato – 2,2 MJ – 120 CV
Lungh. x Largh. x Alt.: 599 x 220 x 281
Massa in ordine di marcia: 2.761 kg
Massa massima ammessa: 3.500 kg (3.650 kg opt.)
Carico utile: 739 kg
Posti omologati: 4
Posti letto: 2 + 1 opt.
Prezzo: da 62.690 euro

Globebus_T6

Dethleffs Globebus T 6
Motorizzazione base: Fiat Ducato – 2,2 MJ – 120 CV
Lungh. x Largh. x Alt.: 698 x 220 x 281
Massa in ordine di marcia: 2.894 kg
Massa massima ammessa: 3.500 kg (3.650 kg opt.)
Carico utile: 606 kg
Posti omologati: 4
Posti letto: 2 + 1 opt.
Prezzo: da 64.690 euro

Globebus_I1

Dethleffs Globebus I 1
Motorizzazione base: Fiat Ducato – 2,2 MJ – 120 CV
Lungh. x Largh. x Alt.: 599 x 220 x 281
Massa in ordine di marcia: 2.822 kg
Massa massima ammessa: 3.500 kg (3.650 kg opt.)
Carico utile: 678 kg
Posti omologati: 4
Posti letto: 4
Prezzo: da 75.190 euro

Globebus_I6

Dethleffs Globebus I 6
Motorizzazione base: Fiat Ducato-  2,2 MJ – 120 CV
Lungh. x Largh. x Alt.: 695 x 220 x 281
Massa in ordine di marcia: 2.974 kg
Massa massima ammessa: 3.500 kg (3.650 kg opt.)
Carico utile: da 526 kg
Posti omologati: 4
Posti letto: 4
Prezzo: da 77.290 euro

 

Articoli Correlati