Comments (0)

Gusti.a.Mo19

Gusti.a.Mo19

L’appuntamento con l’edizione 2019 della manifestazione dedicata ai sapori del territorio è fissato dall’11 al 13 ottobre. Negli stessi giorni, un omaggio al Maestro Pavarotti con la rappresentazione de La Boheme, la prima opera da lui interpretata, al Teatro Comunale.

Sapori del territorio e musica, per un omaggio a tutto tondo alle eccellenze modenesi, nel fine settimana che celebra l’84° anniversario dalla nascita del grande tenore Luciano Pavarotti: dall’11 al 13 ottobre nella città della Ghirlandina è infatti tempo di Gusti.a.Mo19, quarta edizione della manifestazione organizzata da Piacere Modena con il patrocinio del Comune e della Provincia di Modena, della Camera di Commercio di Modena e della Regione Emilia Romagna, che avrà come tema conduttore proprio la forte impronta della città nel mondo della lirica, dal grande tenore Luciano Pavarotti alle due soprano Raina Kabaivanska e Mirella Freni. E proprio al Maestro Pavarotti, in concomitanza con l’anniversario della sua nascita avvenuta il 12 ottobre 1935, è dedicata l’esclusiva programmazione lirica del Teatro Comunale di Modena, dove l’11 ottobre, e replica il 13, sarà rappresentata La Boheme, la prima opera interpretata dal celebre tenore. Tale evento – che sarà intervallato sabato 12 ottobre con un concerto interamente dedicato ai giovani talenti – farà da apripista ad un più ampio progetto di Modena Città del Belcanto, che prevede la rappresentazione delle più importanti opere liriche interpretate dal tenore in ordine di debutto.

Anche quest’anno ad aderire al progetto Gusti.a.Mo19, che prevede degustazioni e visite guidate nei luoghi di produzione, saranno tutti i principali consorzi rappresentativi di prodotti tipici del territorio: il  Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano DOP, il Consorzio del  Prosciutto di Modena DOP, il Consorzio Tutela del Lambrusco di Modena DOP, il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi DOP, il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP, il Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, ilConsorzio Ciliegia di Vignola IGP, il Consorzio Produttori Amarene Brusche di Modena, Modena a Tavola Consorzio di Ristoranti, Modenatur Incoming Tour operator & DMC e Tradizione e Sapori di Modena. 

Sarà anche in questa occasione un week end lungo, che inizierà venerdì 11 ottobre con il tradizionale talk show inaugurale, stavolta dedicato al rapporto tra cibo e musica dal titolo “I suoni del cibo”, ospitato a Palazzo Ducale e condotto dal giornalista Leo Turrini, a cui sono stati invitati a partecipare, tra gli altri, Fede e Tinto di Decanter, il Prof. Vincenzo Russo di Psicologia dei Consumi e Neuromarketing alla IULM di Milano, Cesare Clò del ristorante di PavarottiEuropa92.

La giornata di sabato 12 ottobre sarà invece dedicata alle attività di gusto e arte che coinvolgeranno bambini e famiglie in Piazza Roma: laboratori, teatri a tema, degustazioni teatralizzate, show cooking, dimostrazioni di sfogline e tortellini della San Nicola, oltre all’immancabile aperitivo in musica con i panini di Daniele Reponi ed i cocktail a base di Lambrusco e Aceto Balsamico di Modena IGP. Mentre sarà domenica 13 la giornata in cui le attività produttive del comparto agroalimentare del territorio provinciale di Modena saranno aperte in via straordinaria al pubblico, per visite guidate e degustazioni nei luoghi di produzione.

Confermati anche i Percorsi del Gusto in collaborazione con i ristoranti aderenti al Consorzio Modena a Tavola ed i pacchetti turistici di Modenatur ispirati al “weekend del gusto” ed al tema conduttore di Gusti.a.Mo19.

Le tre serate dedicate alla lirica, infine, completano il binomio tra cibo e musica che sarà il filo conduttore dell’edizione di quest’anno. L’11 e il 13 ottobre La Boheme interpretata da Maria Teresa Leva nel ruolo di Mimì, Matteo Desole in quello di Rodolfo con la regia di Leo Nucci e la direzione di Aldo Sisillo; sabato 12 ottobre, il grande concerto con i cantanti allievi dei corsi di alto perfezionamento di Teatro Comunale e Istituto Vecchi – Tonelli a fianco dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia, compagine formata dai migliori allievi dei Conservatori di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena. Il concerto del 12 ottobre è gratuito, con biglietto d’ingresso da ritirare presso la biglietteria del Teatro Comunale dal 5 ottobre, mentre i biglietti della Bohème saranno in vendita da martedì 24 settembre. Info: www.modenabelcanto.it.

DAL 11/10/2019
AL 13/10/2019
059- 220022

Lascia un commento