Tavoli e sedie da campeggio

Tavoli e sedie da campeggio

Fornellino da campo

Vacanza in tenda: la Cucina da campo

Comments (0) Mercato, Primi Passi

Dormire in tenda: il letto

  • Dormire in tenda
    I sacchi a pelo non sono tutti uguali
  • Sacchi a pelo per tutti i gusti
    Sacchi a pelo per tutti i gusti
  • Consigliato un materassino isolante da posizionare sotto al sacco a pelo
    Consigliato un materassino isolante da posizionare sotto al sacco a pelo
  • Un buon sacco a pelo garantisce sonni tranquilli
    Un buon sacco a pelo garantisce sonni tranquilli

Tenda fa rima con sacco a pelo: pratico, confortevole segue il destino della tenda nelle missioni da compiere.

Estremamente comprimibile è a mummia quello destinato agli zaini o alle borse di ciclisti e motociclisti; se viaggiamo in auto e le nostre destinazioni sono calde possiamo permetterci il comune sacco letto, economico, fresco, meglio se con rivestimento interno in cotone per un più gradevole effetto sulla pelle. Si tenga conto che il sacco a pelo a mummia è concepito per chi dorme fuori dalla tenda o in climi particolarmente freschi o -freddi. Importante è però saper leggere la targhetta che accompagna il sacco a pelo e che dovrebbe riportare le temperature di riferimento, di solito in minima, confortevole e massima. Avere un sacco a pelo non adeguato alla temperatura vi farà dormire male e avrete sprecato il vostro denaro.

Ma dove appoggiamo il sacco a pelo?

Qui si entra nel soggettivo. Chi scrive aveva l’abitudine di partire (in moto) solo con il sacco a pelo, dormendo e riposando alla perfezione sulla nuda terra. Una condizione del genere, oggi, non la accetterei nemmeno se sottoposto a regime carcerario. In sostanza la scelta si riduce a tre soluzioni: il materassino in neoprene o schiuma o a celle autogonfiabili, il materasso gonfiabile, la brandina.
La prima soluzione è eccellente per chi deve ridurre gli ingombri. Il sottile e stretto materassino isola il sacco a pelo da freddo e umidità e concede un centimetro o due di confort alla schiena del campeggiatore. Come al solito se si viaggia in auto si avrà spazio per soluzioni più confortevoli. Eccellenti sono certi materassi gonfiabili alti. Nulla hanno a che vedere con i materassini da spiaggia. Inoltre un comune gonfiatore elettrico lo renderà pronto in pochi minuti e a voi non resterà che decidere quanto gonfio dovrà essere. Se vi orientate in questa direzione e siete in coppia, il consiglio è quello di prendere due materassini singoli e non uno matrimoniale. In questo modo chi ha il sonno agitato non farà sobbalzare il partner per tutta la notte. Tenete conto delle misure della camera da letto prima dell’acquisto.
La brandina è la soluzione più impegnativa. Spesso alla branda si accompagna un materassino in gomma piuma. Brande ce ne sono di diverso tipo, lo stile non è molto diverso da quelle che l’esercito utilizza (o utilizzava?) per i campi dei soldati di leva: un telo teso da un telaio pieghevole. Farete attenzione che le gambe della branda non sfondino il pavimento della tenda attraverso tavolette o piastre di appoggio.
Un aspetto poco considerato, ma che cambia la qualità del sonno, è il cuscino. Almeno tra coloro che ritengono indispensabile questo accessorio. Se non volete portare in campeggio quello del vostro letto di casa, procuratevene uno simile per consistenza e altezza.

Comments are closed.