...

News Turismo


  • 3 eventi unici entro pochi chilometri: il Carnevale Rinascimentale di Ferrara, il Carnevale sull’Acqua di Comacchio e il Carnevale d’Europa di Cento.

    Visit-Ferrara-Carnevale-Rinascimentale-Credit-Chiara-Vassalli

    Visit-Ferrara-Carnevale-Rinascimentale-Credit-Chiara-Vassalli

    Ferrara si candida così come la Provincia più carnevalesca d’Italia. Nel giro di pochi chilometri tre manifestazioni uniche nel loro genere, che possono essere annoverate tra i Carnevali più originali d’Italia.

    Il Carnevale Rinascimentale a Ferrara

    Nella città di Ferrara si ritorna agli splendori di corte del ‘400 e ‘500 con il Carnevale Rinascimentale. Quattro giorni, dal 23 al 26 febbraio 2017, dedicati al Rinascimento con spettacoli, cene e visite guidate a tema, balli in maschera, conferenze, teatro ed iniziative per i più piccoli. Con una madrina d’eccezione: Eleonora d’Aragona, la prima duchessa di Ferrara e sposa del duca Ercole I d’Este.
    Il Carnevale a Ferrara rappresenta un evento unico nel suo genere e vedrà il clou sabato 25 febbraio quando, alle ore 16:00, partirà la rievocazione storica del corteo in onore di Eleonora d’Aragona. Per tutte le info visita la scheda evento.

    carnevale rinascimentale a ferrara

    Carnevale Rinascimentale a Ferrara

    A Comacchio il Carnevale è sull’acqua

    A Comacchio si celebra la 6a edizione del Carnevale sull’Acqua. L’appuntamento è nelle domeniche del 19 e 26 febbraio 2017. Tra i suggestivi ponti e canali del centro storico sfileranno 11 barche dalle forme originali e stravaganti. Alla guida, figuranti in costumi d’epoca. Gruppi mascherati riempiranno le vie della città a partire dalle ore 10.30 con la sfilata dei bambini. Per tutto il giorno ci sarà spazio per giochi, giostre, animazioni, musica e spettacoli itineranti. In chiusura la premiazione delle maschere e dell’imbarcazione più originale, che riceverà la tradizionale Forcola.

    A Cento c’è l’antico Carnevale d’Europa

    Il Carnevale d’Europa, uno dei più importanti in Italia, è a Cento. Una grande e pittoresca festa andrà in scena sabato 11 febbraio e nelle domeniche del 19 e 26 febbraio 2017 e del 5 e 12 marzo. Dedicato alle arti, mestieri e tradizioni della città, con sfilate di carri allegorici e tanti eventi collaterali dalle ore 14.00 alle ore 18.30. Le prime testimonianze sul Carnevale di Cento datano al 1600 negli affreschi del Guercino. Le società carnevalesche invece sono nate nel 1947 e nel 1990 il Carnevale ha assunto dimensioni internazionali, grazie al gemellaggio con Rio de Janeiro. Infatti, ballerine e percussionisti brasiliani daranno vita a spettacoli in piazza, mentre il gran finale ci sarà l’ultima domenica con la premiazione del carro più scenografico vincitore.

    Per informazioni e prenotazioni: Consorzio Visit Ferrara
    Via Borgo dei Leoni 11, Ferrara (FE)
    Tel. 0532 783944, 340 7423984
    E – mail: assistenza@visitferrara.eu

  • Nell’Alta Engadina si continua a sciare anche e soprattutto nei giorni dei Campionati mondiali di sci, dal 6 al 19 febbraio 2017. E per soggiornare nella patria degli sport invernali in uno dei periodi più particolari dell’anno, le offerte, come le attrattive, certamente non mancano.

    Corviglia Snowpark © Engadin St. Moritz Mountains_Aestivation

    Corviglia Snowpark
    © Engadin St. Moritz Mountains_Aestivation

    Dal 1° al 24 febbraio il pacchetto World Ski Championships Special 2017 offre da 2 a 7 pernottamenti in hotel a tre stelle con colazione e skipass per tutta la durata del soggiorno, inclusi i biglietti per assistere a tre gare a scelta e l’accesso gratuito ai trasporti pubblici dell’Alta Engadina. Per info e prenotazioni:St. Moritz 2017. Valida tutta la stagione fino al 21 maggio 2017 è invece l’offerta “Hotel + Skipass”, che mette a disposizione lo skipass giornaliero per chi sceglie di trascorrere più di una notte in uno degli hotel partner, compreso l’utilizzo gratuito dei trasporti pubblici dell’Alta Engadina. Per maggiori info: Engadin.

    Chi alla mondanità e alla luce dei riflettori di St. Moritz, preferisce invece il chiarore di luna e il silenzio delle nevi eterne, c’è la possibilità di pernottare 2 notti a 3000 metri d’altezza alla Berghaus Diavolezza grazie al pacchetto PowderDays, che comprende anche lo skipass per sciare 2 giorni in tutta la regione Engadin St. Moritz, inclusa la colazione a buffet, la cena al ristorante panoramico e una fonduta. L’offerta è pensata soprattutto per gli appassionati di fuori pista, che possono prenotare anche il corso di freeride presso la scuola di alpinismo di Pontresina, inclusa l’attrezzatura di sicurezza (sacco ABS con l’ARVA, pala e sonda). Info e prenotazioni:Diavolezza

    Ma i trattamenti speciali continuano anche dopo la fine dei Campionati mondiali di sci. Per godersi le piste di fama mondiale e riscaldarsi al sole di St. Moritz in primavera, dal 19 marzo al 19 maggio 2017, undici alberghi della regione mettono a disposizione il pacchetto Special Deal, che offre 2 notti con skipass giornaliero, un drink di benvenuto e 2 cene in tutti i ristoranti degli hotel partecipanti. Per info St. Moritz

    I comprensori e le loro offerte lontano dalla folla

    Corviglia, sopra St. Moritz, è il vero protagonista della stagione invernale 2017 che per la quinta volta ospita i Campionati mondiali di sci. Interessata allo svolgimento delle gare è soprattutto l’area della Suvretta, mentre più defilate dall’evento sono l’area di Marguns, Celerina e il Corviglia Snowpark, che rappresenta l’alternativa perfetta per divertirsi fuori dalle piste dei campioni. Per chi volesse ammirare l’evento dall’alto è raccomandato salire fino a Piz Nair, ancora meglio se al mattino presto, prima dell’inizio delle gare, vivendo l’emozione di sciare sulle piste appena preparate con il “White Carpet” (tutti giorni dalle 7:45). L’eco dei Campionati di sci arriva forte anche al Corvatsch, dove alla stazione intermedia Murtél sarà allestito un maxi schermo per vedere le gare in diretta e una chilli area con bar per assistere alle competizioni in tutta tranquillità. Altri angoli di pura beatitudine, che il Corvatsch riserva ai suoi ospiti nelle pause dall’attività sportiva, sono le terrazze soleggiate dell’Osteria Rabgiusa, del ristorante La Chüdera e della Stüvetta Giand’Alva. Anche la terrazza panoramica di Muottas Muragl è il luogo perfetto per assistere lontano dalla folla allo spettacolo delle gare da sci, basta dotarsi di un cannocchiale per avere una vista ottima su Corviglia! Nel prima o dopo gara ci si può divertire slittando oppure facendo una gita con le racchette da neve lungo l’altopiano. Completamente diversa è invece l’esperienza che offre il comprensorio della Diavolezza, sciando sui ghiacciai del Pers e del Morteratsch, dove l’unica sfida da vivere è quella con sé stessi e con la natura.

    White Carpet a Corviglia © Engadin St. Moritz Mountains

    White Carpet a Corviglia
    © Engadin St. Moritz Mountains

  • Imperdibili gli appuntamenti con il “Sommelier in Pista” da gennaio a marzo, per scoprire i migliori vini dell’Alto Adige e i piatti creati da rinomati Chef con l’iniziativa “Top of The Mountains”. Tutto questo in Alta Badia si chiama “Sciare con Gusto”.

    Alta Badia Sommelier in Pista Nicole Dorigo

    Alta Badia Sommelier in Pista Nicole Dorigo

    Negli ultimi anni, l’Alta Badia si è trasformata nella patria dei buongustai, alla ricerca di piste perfette nel cuore delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Per ribadire questa vocazione, l’iniziativa Sciare con gusto racchiude tutte le iniziative che contribuiscono a valorizzare l’unione vincente tra lo sci e la gastronomia.

    Sommelier in Pista

    Grande attesa per l’appuntamento con Sommelier in pista. Un totale di sei appuntamenti, organizzati in collaborazione con il Consorzio Vini e l’Associazione Sommelier Alto Adige, in calendario il 19 e 26 gennaio, il 9 e 16 febbraio e il 9 e 16 marzo. Favolose sciate sulle piste dell’Alta Badia saranno accompagnate dalla degustazione di alcuni tra i più pregiati vini altoatesini. Il vino dell’Alto Adige svolge, infatti, un ruolo primario all’interno delle iniziative legate alla gastronomia in Alta Badia. I partecipanti a Sommelier in pista saranno accompagnati di baita in baita da un maestro di sci e da un esperto sommelier. Le tappe per le degustazioni sono nei rifugi Bioch, Col Alto, Tablà, Bamby e Piz Arlara. Ogni appuntamento prevede tre tappe, ognuna con due degustazioni differenti. L’evento rappresenta un emozionante viaggio sugli sci alla scoperta della grande varietà dei vini locali. Il prezzo delle degustazioni, guida sciistica inclusa è di 25,00€ a persona. L’iscrizione è obbligatoria presso gli uffici turistici dell’Alta Badia.

    Sciare con Gusto – Top pf The Mountains

    Lo slogan della nona edizione dell’iniziativa culinaria Sciare con gusto è Top of the mountains. L’Alta Badia, riconosciuta come una delle località più affascinanti del mondo, ha voluto invitare, quest’anno i migliori Chef delle destinazioni sciistiche più conosciute ed amate, per celebrare l’eccellenza dei territori di montagna. Partecipano a questa edizione gli chef austriaci Thorsten Probost di Lech-Zürs (Ristorante Griggeler Stuba), abbinato al Rifugio Piz Arlara, Martin Sieberer del Ristorante Paznaunerstube di Ischgl, che ha creato il suo piatto per il rifugio Nagler e Simon Taxacher di Kitzbühel (Ristorante R Simon Taxacher), accostato al Rifugio Lée.
    La Svizzera sarà rappresentata da Marcus G.Lindner di Gstaad (Ristorante Sommet), in collaborazione con il rifugio Bamby, Christian Schorner del Ristorante Al Bosco di Zermatt, abbinato al rifugio L’Tamá, Harry Switalla (Ristorante Grill Le Cervin), anche lui di Zermatt, in collaborazione con il rifugio Pralongiá, Martin Dalsass (Ristorante Talvo by Dalsass) e Reto Mathis (Ristorante La Marmite), entrambi in rappresentanza di St. Moritz, abbinati rispettivamente ai rifugi Pic Pré e Las Vegas. Il rifugio Jimmy ospita il comprensorio sciistico di Aspen in Colorado, rappresentato dallo chef Matt Zubrod (Ristorante Element 47 at The Little Nell). Sochi in Russia è il luogo dove lavora Vladimir Mukhin (Ristorante Red Fox), che ha creato il suo piatto per il rifugio Mesoles, mentre lo chef Esat Akyildiz (Ristorante The Ritz-Carlton) rappresenta il comprensorio sciistico di Almaty in Kazakistan e collabora con il rifugio I Tablá. A fare da padroni di casa gli chef stellati dell’Alta Badia: Norbert Niederkofler del ristorante St.Hubertus, abbinato al rifugio Bioch, Matteo Metullio (Ristorante La Siriola) collabora con il rifugio Club Moritzino, mentre Nicola Laera ha creato la sua ricetta per il rifugio Col Alt.

    Quindi 14 Chef gourmet abbinati ognuno ad un rifugio sulle piste dell’Alta Badia, per il quale hanno creato appositamente una ricetta che viene proposta agli sciatori durante tutta la stagione invernale. Nella creazione delle loro ricette, gli Chef si sono ispirati alla cucina e alle tradizioni della propria terra. I piatti narrano la storia, i prodotti del territorio, i produttori e naturalmente lo Chef gourmet. Ad ogni piatto è stato abbinato un vino altoatesino, scelto accuratamente da un esperto sommelier dell’Alto Adige.
    I piatti possono essere degustati presso le baite partecipanti, a partire dall’11 dicembre 2016 fino al 2 aprile.

    Per informazioni: Consorzio Turistico Alta Badia – Tel.: 0471/836176-847037 – Email: info@altabadia.org

  • Un inverno adrenalinico, rilassante e sportivo, sugli sci oppure no. Tutto questo nei 5 poli sciistici e nelle località delle Alpi e Dolomiti friulane.

    Snowboard Tarvisio credit Fabrice Gallina

    Sono molteplici le attività da fare durante l’inverno per gli amanti della montagna. Dove? Nei poli sciistici e nelle località di montagna del Friuli Venezia Giulia. Gli impianti di Tarvisio e Sella Nevea, passando da Sauris, Forni di Sopra, Forni Avoltri e Ravascletto/Zoncolan e Piancavallo sono aperti con la loro ampia offerta di attività sciistiche e non. Il luogo ideale per una vacanza ricca di divertimento ed emozioni. Ma anche conveniente grazie al potenziamento dei servizi skibus, alle tariffe skipass rimaste invariate e alla gratuità sugli sci per tutti i bambini fino a 10 anni e per gli over 75. Quest’anno, inoltre, l’offerta sciistica è ancora più ricca grazie ai rinnovati accordi con Sappada in Veneto e la riapertura del collegamento transfrontaliero con Bovec in Slovenia (da Sella Nevea). Il Friuli Venezia Giulia, regione di confine per eccellenza, regala così la possibilità vivere un’esperienza di sci a 360 gradi.

    Skipass per tutte le esigenze e bambini gratis

    I poli sciistici del Friuli Venezia Giulia sono sinonimo di convenienza grazie alle tariffe skipass invariate e alla possibilità di scegliere la durata del ticket in base al proprio tempo a disposizione: il giornaliero, lo sci@ore (biglietto giornaliero a prezzo ridotto, valido dalle 3 alle 5 ore solo nella stazione sciistica di emissione) e lo scia@sempre, che si riferisce ad un pacchetto ore da utilizzare a propria scelta nell’arco della vacanza. Riduzioni alle tariffe previste per i giovani, i senior e gli studenti universitari italiani e stranieri, iscritti in qualsiasi Università d’Europa mentre per gli over 75 e gli under 10 lo skipass è completamente gratuito. Più conveniente di così!

    Oltre lo sci: in bici, elicottero, slitta o parapendio

    Diverse anche le attività sportive all’insegna delle emozioni forti proposte nelle varie località sciistiche del Friuli Venezia Giulia e ai piedi delle montagne. La Sella Nevea propone il servizio Eliski ovvero il freeride, dando così la possibilità di raggiungere i pendii, i crinali e le gole con più powder grazie a brevi trasferimenti. Presso i laghi di Fusine di Tarvisio è possibile provare l’ebrezza di condurre una slitta trainata dai cani della Scuola Internazionale di Sleddog di Ararad. In Carnia, fra le cime innevate monte Coglians, potete trovare corsi per adulti e bambini dai 10 anni di sci nordico, al Centro fondo Laghetti Timau di Paluzza, e al biathlon nel Centro Biathlon di Forni Avoltri. Invece sul Monte Zoncolan si possono fare le prime esperienze con il telemark, grazie ai corsi organizzati dalla Sky Academy e della Scuola sci Carnia.
    Ma l’offerta non finisce qui perchè le attività non si fermano nemmeno di notte. Ecco quindi la possibilità di percorrere ogni sabato dalle 18 alle 20, in sella alla snow bike, l’anello di fondo illuminato di Forni di Sopra, attività organizzata da Ecomotion, oppure di effettuare sul Monte Zoncolan escursioni di sci alpinismo con le guide alpine sotto la luce della luna piena. Per gli amanti dell’aurora, invece, il Parco delle Dolomiti Friulane offre delle emozionanti passeggiate naturalistiche crepuscolari. E per chi vuole imparare l’arte e l’artigianato tradizionale, a Sauris è possibile partecipare ai corsi di intaglio, sculture e maschere, realizzando così una delle rinomate maschere o un tipico souvenir da portare a casa in ricordo della vacanza in Friuli Venezia Giulia.

    Diverse anche le attività pensate per i più piccoli come le lezioni di equitazione e passeggiate sui pony offerte ed organizzate dall’agriturismo Randis di Piani d’Arta e i divertenti bob su rotaia di Piancavallo e Tarvisio.

    Per chi vuole vivere un’esperienza forte e indimenticabile, Volere e Volare organizza a Meduno durante il weekend, i voli liberi in parapendio biposto e godersi così un panorama mozzafiato sull’intero territorio.

    Infine, anche quest’anno, sono iniziate le attività invernali “Vivi la natura delle Alpi Carniche, Giulie e delle Dolomiti”, il ricco calendario delle visite guidate sugli itinerari della Grande Guerra, entrambe organizzati da PromoTurismoFVG.

    Nuovi percorsi per ciaspolate e trekking

    Incantevoli, rilassanti e fiabeschi sono i percorsi delle Risonanze, Wild track e Animalborghetto attraverso i boschi della Val Saisera, a Malborghetto-Valbruna. Per percorrere il sentiero delle risonanze e scoprire l’affascinante arte della liuteria la partenza è dal centro di Valbruna o dai boschi dei Prati Oitzinger per poi inoltrarsi in un percorso di 5,5 km, affiancati dalle Alpi Giulie. Il percorso continua all’interno dell’accogliente scenario dei “giganti verdi”, i maestosi abeti rossi che celano strumenti musicali, come violini, viole, violoncelli, chitarre, clavicembali, pianoforti e molti altri ancora. Il tracciato è completamente segnalato dai cartelli illustrativi con descrizioni delle caratteristiche degli alberi e la complessa arte liuteria. Gli escursionisti possono anche scegliere di percorrere con l’attrezzatura da nordic walking, con le ciaspole, in fatbike o anche a cavallo, il percorso Wild track, 11 km che si snoda fra i boschi della foresta millenaria, lungo il letto del torrente e a margine delle piste di sci di fondo. E fra le fronde degli abeti un’altra proposta: Animalborghetto, un parco dell’arte, un mini trekking didattico e naturalistico che accompagna i bambini e le famiglie alla scoperta della fauna che abita i boschi della Valcanale. Il percorso, costellato dagli animali selvatici realizzati e dipinti da diversi artisti locali, ripercorre un antico sentiero dismesso e conduce fino alla chiesetta del Calvario.

    Gli Eventi

    In questa stagione invernale le montagne del Friuli Venezia Giulia sono palcoscenico di importanti eventi internazionali. Tarvisio quest’anno per la prima volta accoglierà i Campionati Mondiali di Sci Paralimpico dal 22 al 31 gennaio 2017. Anche Piancavallo sarà la location di un evento sportivo di altissimo livello che, dal 23 febbraio al 2 marzo, vedrà impegnati i 200 migliori atleti internazionali di sci alpinismo dei Campionati Mondiali di Sci Alpinismo. Itinerante in tutti i poli sciistici, invece, l’evento atteso dai più piccoli, il Winx magic Ski. I bambini che per la prima volta si iscriveranno a un corso di sci in una delle scuole accreditate del Friuli Venezia Giulia e di Sappada potranno partecipare alla gara di selezione alla Finale regionale del Gran Premio Giovanissimi che avrà luogo mercoledì 1 marzo 2017 a Piancavallo per le discipline di sci alpino, sci di fondo e snowboard. Il Winx Magic Ski offrirà a tutti i bambini la possibilità di svolgere diverse attività ludiche incentrate sul mondo Winx. Infine, oltre alla consueta gratuità dello skipass per i bambini fino a 10 anni, per i partecipanti alle gare l’accesso gratuito sarà esteso fino alla fascia dei 12 anni.

  • Il 2017 si preannuncia ricco di celebrazioni per il Land tedesco. In particolare, occhi puntati sugli eventi per i 200 anni dall’invenzione del primo velocipede, che deve la sua creazione al barone Karl von Drais, proprio a Mannheim nel giugno 1817.

    Baden-Württemberg 200 anni della bici

    Baden-Württemberg 200 anni della bici

    Il prototipo in legno, ribattezzato con il nome Draisine, riscontrò subito enorme successo in Germania e in Francia. Per festeggiare questa importante invenzione, nel Baden-Württemberg è previsto un ricco calendario di eventi e manifestazioni all’insegna del mezzo più ecologico dei nostri giorni. Ma, con uno sguardo rivolto al passato, il Baden Württemberg guarda soprattutto al futuro e si candida a diventare il Land della bicicletta, in un’epoca in cui la consapevolezza di una mobilità sostenibile si fa sempre più forte ed urgente. Tra gli eventi in calendario, la mostra “2 Räder-200 Jahre” (200 anni di 2 ruote), presso il Technoseum di Mannheim fino a giugno; un grande raduno di ciclisti in costume e su biciclette storiche, in programma dal 24 al 28 maggio 2017 al castello di Karlsruhe; e ancora feste e festival locali, esposizioni e persino un musical a tema; un particolarissimo cinema itinerante su ruote, alimentato con dinamo a pedali e naturalmente non possono mancare gare e competizioni in sella a bici storiche e moderne.

    Ma non finisce qui. Cadono infatti nel 2017 altri anniversari che riguardano la storia e la cultura del Baden-Württemberg. Si festeggiano con eventi a tema i 250 anni della produzione orafa della città-gioiello di Pforzheim, al limitare della Foresta Nera.
    Quest’anno si celebrano anche i 500 anni della riforma protestante con iniziative che riguardan tour nei luoghi di Lutero e dei suoi seguaci.

    Per maggiori informazioni sulla regione tedesca e sulla sua offerta turistica visitate il sito Tourism BW

    Schloß Crediti -Baden-Württemberg

    Schloß Crediti -Baden-Württemberg

  • Viaggiare in camper non è mai stato così facile con Campanda.it. Il grande network di noleggio on line offre una vasta scelta di veicoli per qualsiasi destinazione in Italia e in Europa, la possibilità di pianificare una vacanza anche all’ultimo minuto, usufruire di un servizio clienti in 5 lingue differenti ed anche un buono sconto! Come? Scopri tutti i dettagli!


    Su Campanda.it puoi confrontare 26.000 camper e caravan in centinaia di località e prenotare il tuo noleggio. Per ogni veicolo puoi trovare tutte le informazioni utili in italiano e se hai bisogno di assistenza il servizio clienti multilingua è attivo da Lunedì a Venerdì dalle ore 8 alle ore 18 e Sabato dalle ore 10 alle ore 14. La migliore scelta è garantita con Campanda.it.

    Il modo migliore per viaggiare in camper in destinazioni remote quando si ha poco tempo a disposizione o per provare la magnifica esperienza di questa modalità di viaggio se non si possiede un camper proprio è noleggiare un camper su Campanda.it. Sulla Homepage puoi effettuare rapidamente un ricerca per luogo di partenza desiderato, filtrare i risultati ottenuti in base alla tipologia di veicolo presente nella nostra ampia flotta, verificare la disponibilità e i servizi extra desiderati.

    Ma non è tutto! Buono sconto per i lettori di Vita in Camper

    Esclusivamente per i lettori di Vita in Camper è previsto un buono sconto pari al 5% del costo totale della prenotazione. L’importo minimo della prenotazione è di 600€. La valuta della prenotazione è l’euro. I voucher sono validi solo fino al 31.01.2017.

    Ecco il codice voucher da inserire al momento della prenotazione online: VITAINCAMPERGEN17

    Per maggiori informazioni visita il sito Campanda.it
    oppure contatta il servizio Assistenza Clienti:

    • numero di telefono: 02 82950780
    • e-mail: assistenza@campanda.it

    Buona vacanza su quattro ruote con Campanda.it

  • Al via la seconda edizione dello “Slittino Festival”: il 13 e 14 gennaio sulla pista Elfer competizioni, lezioni gratuite, enogastronomia, musica e…la possibilità di vincere uno slittino!


    La valle dello Stubai con le sue 12 piste naturali è lo scenario perfetto per gli slittinisti del Tirolo. Tra le 12 piste naturali, per un totale di 43 km di percorso, la pista Elfer è la pista da slittino più popolare della valle. Lunga 6 km, dalla stazione a monte dell’impianto conduce fino a Neustift. La pista è stata migliorata grazie ad un investimento di 200.000 euro a dimostrazione del fatto che la Valle dello Stubai non è solo puro divertimento per sci, ma anche molto altro! La Valle infatti offre ai suoi ospiti una grande varietà di sport invernali e lo “Slittino Festival”.

    Slittino Festival: la seconda edizione il 13 e 14 gennaio 2017

    “Slittino Festival”: un’occasione unica che vede come protagonisti i fans, i migliori costruttori e i maestri di questa disciplina sportiva riuniti per festeggiare i “giorni dello slittino” sulla pista Elfer. I più importanti costuttori di slittini offriranno gratuitamente agli ospiti la possibilità di scendere in sella ai migliori prodotti del mercato. Intanto, maestri e professionisti saranno a disposizione per offrire lezioni gratuite per provare la pista tra divertimento e consigli utili per migliorare la tecnica.

    Slittino non solo di giorno ma anche di notte

    La Valle dello Stubai offre spettacolari emozioni invernali grazie alle sue quattro piste illuminate per provare lo slittino anche di notte. La pista di Mieders, che parte dalla stazione a monte Sarlesbahn, offre l’illuminazione notturna due volte a settimana; la pista Elfer è illuminata nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì: la pista dello Schlick 2000 a Fulpmes offre questa esperienza ogni mercoledì sera. Infine la pista Bandstatt Alm a Oberbergtal è aperta di notte anche se non illuminata.
    Se poi desiderate un percorso davvero particolare, non perdete l’esperienza lungo la pista Elfer attraverso la valle Pinnistal: qui le lampade ad olio creano una atmosfera romantica.

    Dove affittare le attrezzature

    E’ possibile affittare le attrezzature presso i negozi di articoli sportivi a Neustift, Fulpmes e Mieders, le tre stazioni a valle di Schlick 2000, Elferlifte e Serlesbahnen o direttamente presso le baite da dove partono le piste. Ulteriori informazioni sulle piste da slittino dello Stubai qui: Stubai

  • Al via l’organizzazione della nuova edizione di Liberamente

    Tante novità per gli appassionati del tempo libero, del divertimento e della vita all’aria aperta!

    Ritorna il 25 e 26 febbraio la tredicesima edizione di “ Liberamente, il Salone del tempo libero, del divertimento e della vita all’aria aperta ” a Ferrara Fiere Congressi, con la partecipazione di Vita in Camper al padiglione 5, vi aspettiamo!

    La manifestazione, dedicata alle famiglie, agli appassionati del tempo libero, dei viaggi, del giardinaggio e della buona cucina ritorna alle porte della bella stagione con tante novità e proposte degli oltre 260 espositori presenti nel fine settimana.

    La fiera racchiude nei 6 padiglioni le seguenti merceologie:

    • TURISMO: l’area dedicata all’offerta turistica che ospita enti, APT, campeggi e villaggi, hotel, organizzazioni e aziende del settore con le migliori proposte di viaggi.

    • CAMPER E CAMPEGGIO: due padiglioni interamente dedicati ai camper e all’attrezzatura con la presenza di oltre 15 marchi di camper – non dimenticate di passare a trovarci allo stand di Vita in Camper al pad. 5

    • ARTIGIANATO E SHOPPING: una vetrina per acquistare articoli da regalo, artigianato di qualità, oggettistica per la casa, abbigliamento e molto altro ancora.

    • CASA & SPOSI: è il settore introdotto nelle scorse edizioni che ha riscosso molto successo; una vetrina dedicata all’arredamento e al settore nozze.

    • CREATIVITA’ E HOBBISTICA: il settore dedicato alla fantasia e alla creatività con tanti espositori hobbisti che mostreranno e venderanno le proprie originali creazioni.

    • ENOGASTRONOMIA: prodotti tipici alimentari ed eno-gastronomici delle regioni italiane.

    Ad arricchire e rendere unica la manifestazione i due saloni consolidati ed immancabili:

    – POLLICE VERDE: il salone del giardinaggio, dell’orticoltura e dell’arredo esterno giunto all’undicesima edizione (www.polliceverdefiera.it) con oltre 50 espositori dislocati tra il pad. 1 e 2.
All’interno del salone ci sarà anche l’area dedicata a Pollice Verde Bio – Orto, cucina e benessere, con prodotti biologici e naturali, degustazioni, esposizione e tanti consigli pratici.
    – SAGRE IN FIERA: un viaggio alla scoperta delle migliori sagre del territorio emiliano. 
Si potranno gustare i migliori piatti della tradizione emiliana: dalla salama da sugo ai pinzini, dai gnocchi al somarino, dall’ arrosticino ai cappelletti … la lista completa delle sagre presenti in fiera che offriranno gli assaggi gratuiti a tutti i visitatori è alla pagina http://www.liberamentefiera.it/Sagre.aspx.

    Liberamente si avvale della preziosa collaborazione con il Camper Club Italia al quale spetta l’accoglienza di tutti i camperisti in visita proponendo loro bellissime escursioni in bici e iniziative che negli anni scorsi hanno riscosso sempre molto interesse.

    La manifestazione è supportata dalle più importanti associazioni camperistiche del territorio nazionale tra le quali: A.C.T Italia (Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia), Confederazione Italiana Campeggiatori, Unione Club Amici, Camper Club La Granda e Rivars (Registro Italiano Veicoli Abitativi Ricreazionali).

    L’ evento gode del patrocinio del Comune e della Camera di Commercio di Ferrara.

    Il costo del biglietto intero è di 8 € e di 6 € per il ridotto, scaricabile anche dai siti liberamentefiera.it e polliceverdefiera.it . L’ingresso per le donne il sabato mattina fino alle ore 13.00 è di 3 €.
    Con un unico biglietto si possono visitare tutti i saloni suddivisi nei 6 padiglioni della fiera.

    Ricordiamo inoltre che tutti i parcheggi sono gratuiti, compresi quelli dedicati ai camperisti.

    Ferrara Fiere Congressi si trova in via della Fiera 11 a pochi minuti dall’uscita di Ferrara Sud in direzione del centro città.

    Per informazioni, orario, programma dettagliato degli eventi visitare il sito www.liberamentefiera.it

  • IL CARNEVALE DI VILLACH: 3.000 MASCHERE AL GRIDO DI “LEI LEI!”

    Come ogni anno si rinnova l’appuntamento più colorato e divertente del sud della Carinzia: il Carnevale di Villach! La splendida cittadina a pochi chilometri dal confine italiano di Tarvisio anche nel 2017 apre le porte a migliaia di maschere provenienti da tutta la zona dell’Alpe Adria e dall’Italia, una vera invasione di allegria e di buon umore che andrà a riempire le vie del centro storico di 3.000 maschere durante la consueta sfilata in calendario sabato 25 febbraio 2017 al grido del tradizionale “Lei Lei!”

    C’è un periodo dell’anno in cui non si può che sorridere e essere allegri, in cui ci si può vestire nei modi più particolari, e fare piccoli scherzi a amici e familiari. Si, perché a Carnevale tutto è concesso! Soprattutto a Villach, splendida cittadina incastonata nel sud della Carinzia, famosa per ospitare una delle sfilate allegoriche carnevalesche più grandi e attese in tutta la zona dell’Alpe Adria.

    L’appuntamento con il divertimento è fissato per sabato 25 febbraio 2017, quando andrà in scena la coloratissima sfilata alla quale prenderanno parte come ogni anno oltre 3.000 persone e maschere, con ben 150 gruppi provenienti non solo dalle città vicine, ma anche dalle nazioni confinanti tra cui l’Italia. Come da tradizione, a partire dalle 14.00 il Principe e la Principessa del Carnevale daranno il via al festoso corteo che si snoderà tra le vie del centro storico addobbato a festa, portando tanta allegria e coinvolgendo tutti in balli, canti e risate.

    Tutti i partecipanti, buffoni, trampolieri, sbandieratori e bande trionfanti, accompagneranno le maschere più belle al cospetto di una giuria che sceglierà i travestimenti più originali premiandoli a seconda di diverse categorie (maschera più bella, carro più bello, gruppo migliore, e così via). La festa non finirà dopo la cerimonia di premiazione, ma ricomincerà più allegra che mai nei locali della città che accoglieranno i loro ospiti coinvolgendoli in danze e musica. Appuntamento quindi a sabato 25 febbraio 2017 per passare un weekend di puro divertimento e allegria al grido di “Lei Lei!”, il tipico motto da rivolgere ad ogni persona che si incontra, indispensabile per far parte del Carnevale di Villach!

    Per informazioni: www.region-villach.at/it

  • La Carinzia è perfetta per chi cerca una vacanza invernale attiva. Non solo sci, snowboard, freeride o sci alpinismo, ma anche molte altre proposte che fanno la gioia di tutti. Lo scenario non potrebbe essere migliore: paesaggi alpini incantati, panorami meravigliosi, laghi ghiacciati e un clima invernale mite e illuminato da tantissime giornate di sole. Una meta ideale per una vacanza invernale indimenticabile!

    carinzia_sera_panorama_con_baita

    Su e giù dagli sci

    Principianti o esperti, discesisti provetti o sciatori più tranquilli: chiunque scelga di sciare in Carinzia trova ciò che fa per lui. Le 30 zone sciistiche della Carinzia e del Tirolo orientale garantiscono varietà e divertimento su circa 800 chilometri di piste in alta quota, larghe e facili per le famiglie o a cunette e halfpipe. Da non dimenticare, poi, i pendii incontaminati tanto apprezzati dagli sci alpinisti, dai freerider e per chi ama l’attività in neve fresca. Diverse le facilitazioni, tra cui il Topskipass Carinzia Tirolo orientale Gold e i vari skipass e forfait regionali.

    carinzia_sciatori_su_pista
    carinzia_panoramica_rifugio

     

    Una vacanza a piedi sulla neve

    Le vacanze invernali in Carinzia sono una meraviglia anche fuori dalle piste da sci. Mentre in montagna gli sciatori si scatenano, i fondisti scoprono gli itinerari panoramici più belli e i pattinatori si godono il paesaggio invernale sul ghiaccio naturale dei laghi. Il Lago Weissensee è la pista di pattinaggio naturale più grande d’Europa. Chi vuole caricare le batterie e liberare l’anima può godere di passeggiate invernali nel paesaggio innevato o rilassarsi comodamente su una carrozza trainata dai cavalli sulla neve. Una delle esperienze più suggestive è l’escursione al chiaro di luna con le ciaspole sul Dobratsch, che permette di ammirare la volta stellata. Un’altra località molto adatta per gli amanti della natura e per gli spiriti più romantici è la Valle Lesachtal, un angolo di natura incontaminata fra le Dolomiti di Lienz e le Alpi Carniche, che si può scoprire attraverso itinerari meravigliosi. Chi vuole tornare bambino e volare a valle sulla slitta, deve assolutamente provare la pista naturale da slittino lunga 8,4 chilometri sul Monte Dreiländereck.

    carinzia_tramonto_su_neve
    carinzia_sciatori_relax

     

    Dalle piste alle terme

    Bad Kleinkirchheim ha dato i natali a grandi campioni dello sci austriaco, come l’olimpionico Franz Klammer, ma è anche molto rinomata per la sua offerta termale. A pochi passi dalle piste si trova il centro Thermal Römerbad, davvero perfetto per riprendersi da una giornata sulla neve. Anche le Kärnten Therme di Villach sono ricche di fascino: l’area divertimenti con fantastici scivoli o il nuoto della sirena sono molto apprezzati soprattutto dai bambini. Assolutamente da provare è la sauna con la luna piena. Chi vuole fare il bagno nei laghi carinziani anche d’inverno, lo può fare non solo in occasione del tuffo di Capodanno a Velden am Wörthersee. Ultime, ma non per importanza, le “Kärntner Badehäuser“ (case dei bagni carinziani) di Millstatt e Pörtschach, che uniscono il wellness sui laghi a vedute mozzafiato anche d’inverno.

    Coccolati anche a tavola

    La gastronomia in Carinzia occupa un posto speciale. Nella cucina carinziana dell’Alpe Adria freschi ingredienti locali, antiche tradizioni culinarie e moderne interpretazioni si fondono creando un insieme deliziosamente gustoso. Come si addice a una cucina davvero autentica, la gamma dei piatti è determinata sia dalle diversità regionali, sia dal corso delle stagioni. Assolutamente da non perdere i tortelloni carinziani al formaggio (“Kärntner Käsnudel”), il tipico dolce “Reindling”, la trota di lago “Kärntner Laxn”, lo speck della Gailtal e la grappa di pino cembro (“Zirbenschnaps”). Fra i piatti tipici della cucina carinziana invernale ci sono il “Ritschert” (un piatto unico a base di orzo, fagioli e carne affumicata) e altre specialità a base di carni d’agnello del Glockner e di manzo della Nockalm.

    carinzia_cibo_1
    carinzia_cibo_2

     
     
    Tutte le informazioni sulle attrazioni della Carinzia le trovate su www.carinzia.at
     

  • C’è sempre una buona ragione per passare un weekend in camper o una breve vacanza sul Lago di Garda. Anche sotto Natale. Ecco cosa succede nel Garda Trentino

    Ora che le acque sono decisamente fredde e le giornate brevi, gli scorci sul lago si fanno struggenti, acquistando un fascino particolare. L’acqua ha cambiato colore e riflette come uno specchio le luci dei paesi che si affacciano sulle sue sponde. Luci che in questo periodo dell’anno si intensificano con le luminarie natalizie e sembrano voler far dimenticare che l’inverno è iniziato, ricordando a tutti che Natale sta arrivando.

    E nella porzione del Garda Trentino tutto è pronto per questa festa particolarmente sentita soprattutto dai bambini. Perché loro lo sanno che, Babbo Natale, c’è. Anzi, anche quest’anno è venuto a prender casa nel Garda Trentino… Una soluzione comoda anche per i genitori che non dovranno spingersi nella lontana Scandinavia per farlo incontrare ai piccoli in un clima magico e fiabesco. Tutti gli orari, i programmi e gli indirizzi sono consultabili sul sito www.gardatrentino.it/inverno

    casa-di-babbo-natale-riva-del-garda

    La casa di Babbo Natale

    Babbo Natale vi aspetta nella sua casa, dal 2 al 30 dicembre, all’interno della Rocca di Riva del Garda. E le vie di Riva del Garda, fra scenografie di luci e addobbi, completano questa magia. Nella Casa di Babbo Natale i bambini possono curiosare in tutte le stanze, senza esser rimproverati. Anzi, devono. È la principale attrazione del programma natalizio del Garda Trentino, che ogni anno attira bambini e adulti da tutta l’Italia come dai paesi limitrofi. Del resto, giocare nell’officina di Santa Klaus, scrivere la letterina direttamente dal suo ufficio postale e ascoltare da Babbo Natale in persona i racconti dei suoi viaggi in tutto il mondo nel castello fatato di Riva del Garda, è un’esperienza unica. L’ufficio postale – zeppo di buste, timbri e pacchetti – è il posto ideale dove scrivere e imbucare la propria letterina. Dopo una sosta nella camera da letto e un salto nel guardaroba, i piccoli possono liberare la loro fantasia con i giochi e i lavoretti dell’Officina; e poi, assaggiare la merenda di Natalina e conoscere Babbo Natale che li allieta con i suoi racconti: il più bel regalo che potrete fare ai vostri figli.

    Vedi programma completo

    Calendario – La Casa di Babbo Natale è aperta ogni fine settimana di dicembre, in queste date e orari: venerdì 2 (14.00 – 18.30), sabato 3 (14.00 – 18.30), mercoledì 7 (14.00 – 18.30), giovedì 8 (10.00 – 19.00)
    venerdì 9 (12.00 – 19.00), sabato 10 (12.00 – 19.00), domenica 11 (10.00 – 18.30), venerdì 16 (14.00 – 18.30), sabato 17 (14.00 – 18.30), domenica 18(10.00 – 18.30, mercoledì 21 (14.00 – 18.30), giovedì 22 (14.00 – 18.30),venerdì 23 (14.00 – 18.30), martedì 27 (14.00 – 18.30), mercoledì 28 (11.00 – 18.30), giovedì 29 (11.00 – 18.30) e venerdì 30 (11.00 – 18.30).

    Prezzi – Biglietto di entrata: € 4,00
    Ridotto per bambini dai 3 ai 14 anni: € 3,00
    Bambini fino a 2 anni: gratuito
    Speciale biglietto famiglia (due adulti e due bambini): € 15,00

    www.casadibabbonataleriva.it

    mercatini-di-natale-trento

    Arrivano i mercatini di Arco!

    E poi gli immancabili tradizionali Mercatini di Natale, luogo ideale per deliziare il palato e acquistare prodotti artigianali per se o per delle idee regalo davvero originali e di qualità.

    Sono diversi quelli che si svolgono nel comprensorio del Garda Trentino, ma il più importante e quello di Arco, che abbina suggestioni nordiche e tipicità locale in un’atmosfera accogliente e festosa. Nelle quaranta casette allestite nelle piazze del centro troverete presepi di ogni genere, candele e i celebri prodotti naturali della zona. E per un’idea regalo davvero originale le comode pantofole in stile tirolese, i maglioni d’alpaca, sciarpe, guanti e cappelli, e poi giocattoli in legno, giochi educativi e di società.

    Se il freddo è pungente sarà un vero piacere sorseggiare un caldo bicchiere di brûlé di mele o scottarsi le dita sbucciando le caldarroste da un cartoccio, o ancora mordendo uno strauben (le grandi frittelle dolci condite con la marmellata o zucchero). Potrete anche fare scorta di formaggi tipici e confetture naturali di frutta. E poi… sorpresa! Per la gioia dei bambini caprette e asinelli che non aspettano altro che farsi accarezzare.
    Durante il fine settimana è possibile partecipare alle visite guidate del centro storico della città, visitare le mostre dei presepi o fare il giro del centro storico a bordo del trenino. La colonna sonora sarà garantita da spettacoli musicali e concerti natalizi che allieteranno ancor di più l’atmosfera. Il 10 dicembre, il mercatino rimane aperto fino alle 21.30 e il Castello di Arco sarà illuminato da un meraviglioso spettacolo pirotecnico.

    Il mercatino nei “Borghi più belli”

    Magiche atmosfere anche a Canale di Tenno e Rango nel Bleggio, due dei “borghi più belli d’Italia”. Dal venerdì alla domenica, tra le suggestioni uniche dei vicoli e piazzette di questi paesi dove il tempo sembra davvero essersi fermato, sono allestite le bancarelle che mettono in mostra l’artigianato locale e le prelibatezze gastronomiche, tra musica, profumi e aromi del Natale. A Canale di Tenno, la magia continua la notte della Vigilia e la giornata di Santo Stefano, con il caratteristico presepe vivente accompagnato da zampognari e canti natalizi.

    A Rango nel Bleggio si celebrano la tradizione e gli antichi riti, i prodotti dell’artigianato, i piatti tipici locali, i profumi e i suoni caratteristici del Natale con zampogne, fisarmoniche e canti di pastori. Visitando entrambi i mercatini e timbrando l’apposita cartolina, si avrà in regalo un gadget natalizio.

    Sosta camper

    Riva del Garda

    Camper Parking, via Brione, tel. 0464 557675 (Altogarda Parcheggi e Mobilità)

    Torbole

    Camper Stop Torbole, via al Cor, 2/A, tel. 0464 548204 – www.camperstoptorbole.com

    Arco

    – Parcheggio al Ponte, via Caproni Maini (Loc. Prabi), tel. 0464 583528 (Polizia Municip.)

    – Camper service, Viale Rovereto (Loc. Caneve), tel. 0464 583528 (Polizia Municip.)

    – Parcheggio San Pancrazio, Viale S. Caterina, tel. 0464 583528 (Polizia Municip.)

    Tenno

    Area Sosta Le Terre del Sole, Loc. Lago di Tenno, tel. 348 8222981- www.garda-terredelsole.it

    accademia-degli-elfi-diploma

    L’Accademia degli Elfi

    Bambini, volete imparare a diventare Elfi, celebri aiutanti di babbo Natale? L’Accademia degli Elfi continuerà a impreziosire l’appuntamento di Riva del Garda con Santa Klaus, richiamando per quattro weekend famiglie da tutta Italia. La partecipazione però è riservata solo a chi alloggerà nelle strutture convenzionate, alberghi e per gli ospiti camperisti del campeggio “Al Lago” di Riva del Garda che aderisce al progetto.

    Ma attenzione, i requisiti che i voi bambini dovrete avere sono severi:

    • esperienza nel settore dei giocattoli;

    • amore per gli animali, in particolare nordici;

    età inferiore ai 12 anni.

    Li avete tutti e tre? Bravi! Dal venerdì sera alla domenica pomeriggio, passerete un intero, coinvolgente fine settimana in compagnia di Elfo, l’Efficiente Leader dei Folletti Operosi, per diventare elfo qualificato e per incontrare di persona Babbo Natale nella sua Casa in riva al Lago di Garda. Nel campeggio riceverete dagli elfi sorprendenti comunicazioni (anche notturne!) sugli appuntamenti del giorno successivo, fino al conseguimento del diploma di “elfo qualificato”, acquisito dopo aver svolto le molteplici attività previste dal programma. 

    http://www.gardatrentino.it/it/accademia-degli-elfi-lago-di-garda/

  • A Siena rivive lo storico Mercato nel Campo: il primo weekend di dicembre 150 banchi per un evento unico dedicato ai dolci

    siena-piazza-del-campo-mercatino

    In mostra i migliori prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato per vivere l’atmosfera delle feste

    Torna sabato 3 e domenica 4 dicembre lo storico “Mercato nel Campo” a Siena. L’appuntamento con i migliori prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato quest’anno è dedicato ai dolci senesi e sarà un vero e proprio tuffo nei sapori

    Come nel Trecento, Piazza del Campo, cuore pulsante della città, tornerà a essere luogo di commercio e di relazioni sociali. Oltre centocinquanta banchi, allestiti nella suggestiva conchiglia del Campo di Siena, metteranno in mostra i migliori prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato per dare vita a un appuntamento unico, sulle tracce di quanto avveniva nel Medioevo. Nei due giorni di Mercato sono in programma un ricco cartellone di degustazioni, attività per bambini, laboratori, cooking show e performance dal vivo. Il Cortile del Podestà di Palazzo Pubblico, in Piazza del Campo, ospiterà “Vinarte”, il salotto del gusto con le degustazioni sotto la Torre del Mangia, dove sarà possibile assaggiare le eccellenze vinicole toscane del Consorzio Vino Chianti Classico.

    In mostra le eccellenze del Made in Italy. Protagonisti indiscussi del Mercato nel Campo saranno i prodotti tipici dell’agricoltura, dell’artigianato e della manifattura locale. Sui banchi i visitatori potranno trovare dai salumi alla pasta fresca; dai formaggi all’olio; dal miele allo zafferano; dai dolci tipici, come i ricciarelli, i cavallucci e il panforte al cioccolato, fino alle mandorle, alle erbe aromatiche, alla frutta e alla verdura di stagione. Per gli amanti dell’arte e dell’antiquariato, il Mercato propone, tra l’altro, oggetti esclusivi, come i libri e i disegni sull’arte e la storia locale, i manufatti di cartotecnica, oggettistica in vetro fusione, complementi in ferro battuto, bigiotteria in pietre dure e argento e ceramiche artistiche dipinte a mano.

    Tra i banchi non mancheranno, in vista delle Feste, articoli da regalo, per il presepe e per i decori natalizi. Per chi è a caccia di regali originali, il mercato ospita i migliori manufatti realizzati da artigiani provenienti da tutta Italia e i più golosi potranno assaggiare i migliori prodotti della tradizione culinaria del nostro Paese. Un vero e proprio tuffo nel medioevo che porterà turisti e cittadini a osservare dal vivo le lavorazioni a mano, curate dagli artigiani presenti in Piazza del Campo, impegnati nella rilegatura dei libri, nella lavorazione della lana, nella tessitura con gli antichi telai e nel restauro di mobili. 

    Professioni ed eccellenze di ieri e di oggi. Il “Mercato Grande” che si svolgeva una volta a settimana nella Siena del XIII secolo, accoglieva moltissimi venditori. La “regina” del mercato era la treccola, ovvero la rivenditrice di verdura, ortaggi, legumi, ma anche di prodotti di derivazione animale come latte, uova e formaggio. Tanti erano anche i carnaioli che offrivano le loro carni macellate e la selvaggina; rilevante era il ruolo dei pizzicatoli, che vendevano dai salumi alle spezie.

    Molto numerosi erano gli agricoltori che portavano i prodotti dell’orto e delle raccolte stagionali. Tra gli artigiani presenti anche i cuoiai, i calzolai, i venditori di stoffe, i coppai, i cestaioli e i barlettai, venditori di botti e barili. Nella rievocazione contemporanea alle figure storiche si aggiungeranno pasticceri, produttori di vino, miele, zafferano, orafi e rilegatori raggruppati fedelmente nella conchiglia di Piazza secondo le regole di sistemazione che rispettano le tipologie di prodotto e gli spazi del mercato così come avveniva nel Medioevo.

    “Il Mercato nel Campo” è un’iniziativa del Comune di Siena, in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, Cia, Coldiretti, Unione Agricoltori provinciale, Cna, Confartigianato, con main sponsor Chianti Banca e Consorzio Vino Chianti Classico. Il Mercato nel Campo fa parte del cartellone di eventi “Tutto il Natale di Siena”, promosso dal Comune di Siena – Assessorato al turismo. Per informazioni e aggiornamenti è possibile seguire la Pagina Facebook Mercato nel Campo, il Profilo Twitter, il canale YouTube e Instagram.

  • A novembre il biglietto d’ingresso ai Giardini di Sissi costa la metà

    trauttmansdorff-in-autumn

    Dal 1° al 15 novembre visitare i Giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano è ancora più vantaggioso. Il parco botanico meranese propone il “Biglietto di Tardo Autunno”: ingresso a costo dimezzato e sotto i 18 anni l’entrata è totalmente gratuita.

    Prima del riposo invernale e della messa a dimora delle piante, i Giardini di Sissi a Merano propongono ai visitatori dal 1° al 15 novembre il Biglietto di Tardo Autunno, lo speciale ticket d’ingresso a soli € 6,50 e per bambini e ragazzi fino a 18 anni la visita alle meraviglie botaniche di Castel Trauttmansdorff in questo periodo sarà invece completamente gratuita.

     Un’occasione imperdibile per gli amanti della botanica e per le famiglie che potranno vivere lo spettacolo del “fall foliage”, visitare gli oltre 80 ambienti botanici e i 12 ettari di parco in veste autunnale, nonché partecipare ai numerosi eventi culturali e gastronomici in programma, il tutto ad un prezzo ancora più conveniente.

     Ai Giardini di Sissi spazio anche ai gourmand e ai buongustai che, ogni sabato fino al 5 novembre, potranno deliziare occhi e palato con l’appuntamento “Piante da mordere!”: al Ristorante Schlossgarten all’interno dei Giardini esclusive esperienze gastronomiche con specialità stagionali di qualità abbinate a visite guidate alla scoperta dell’anfiteatro botanico e passeggiate tra piante e frutti provenienti da ogni parte del mondo. Il prezzo a persona è di € 39,00 e include biglietto d’entrata ai Giardini, visita guidata e menu degustazione.

    Aperto fino al 15 novembre anche il piccolo cinema di Trauttmansdorff, al piano interrato della rimessa del castello, dove ogni giorno è in programma la proiezione esclusiva del film documentario dal titolo “I Giardini – Un Viaggio in Paradiso”. Un viaggio “virtuale” nell’alternanza delle stagioni, che presenta il prezioso lavoro quotidiano dei giardinieri e di tutto il team della struttura dei Giardini: dal lavoro pre-stagionale in inverno fino alla chiusura del parco in autunno inoltrato.

     Ad attendere i visitatori fino a metà 15 novembre anche il “Giardino degli Innamorati”, la nuova area del parco inaugurata quest’anno poco sopra la piattaforma panoramica di Matteo Thun, ora in veste autunnale e dedicata al sentimento indubbiamente più profondo conosciuto dall’essere umano: l’amore.

     I Giardini di Sissi si preparano quindi a salutare la ricca stagione 2016, tra i festeggiamenti del loro 15° anno di apertura e la riconferma quale meta numero 1 in Alto Adige. Un successo reso possibile grazie alla variegata offerta turistica proposta, in grado di coniugare natura, arte e cultura.

     Info Giardini: www.giardinidisissi.it

    Facebook: Trauttmansdorff – I Giardini

  • Natale in Carinzia: due chilometri di emozioni lungo il sentiero tematico “adventweg”

    foto-keutschach-tourismus
    Cosa sarebbe Natale senza i tipici mercatini, dove acquistare prodotti artigianali, prelibatezze enogastronomiche, immersi in un’atmosfera magica? In Carinzia l’Avvento è un periodo dell’anno tanto atteso quanto sentito e vissuto, e sono davvero diverse le iniziative che vengono organizzate in tutta la regione a sud dell’Austria per celebrare al meglio le festività natalizie

    A partire dal nuovo sentiero tematico sul Katschberg, snodato su un itinerario di ben 2,8 chilometri, oppure dal mercatino sul Monte Petzen a 1.700 metri.

    pyramidenkogel-im-winter-%ef%bf%bd-ansichtskartenverlag-gmbhcokg-a-9500-villach

    Da non dimenticare quello ai piedi della torre panoramica Pyramidenkogel, da cui si ammira un panorama mozzafiato su tutta la regione. Più tradizionali, ma sempre apprezzati, quelli di Klagenfurt, Velden, Pörtschach e Villach, dove da quest’anno è anche possibile vedere la bellezza della città illuminata a festa concedendosi una crociera sul fiume.

    Il nuovo sentiero dell’Avvento sul Katschberg: 2,8 chilometri di tradizione

    Novità di quest’anno, sicuramente apprezzata dagli amanti dell’atmosfera natalizia più tradizionale, è il sentiero dell’Avvento sul Katschberg, sviluppato su un sentiero ad anello, l“Adventweg”, di circa 2 chilometri che si snoda a 1.700 metri di altitudine. Lungo il percorso sono previste diverse stazioni allestite all’interno di vecchi fienili restaurati, ognuno dei quali proporrà prodotti artigianali, gastronomici, ma non solo. Saranno infatti previste diverse attività come il laboratorio degli orsacchiotti per i bambini, la “baita della meditazione”, due botteghe artigiane, un laboratorio di Gesù Bambino e altro ancora.

    copyright_region-villach-tourismus-gmbh_-michael-stabentheiner_villacher-advent-13

    Sarà davvero emozionante e suggestivo immergersi nel calore del modo più tradizionale di vivere il Natale! Il punto di partenza del sentiero “Adventweg” si raggiunge solo a piedi (ca. 45 minuti) o in slitta a cavalli. Ogni visitatore riceve una lanterna per illuminare il cammino, in aggiunta alle fiaccole fissate lungo il percorso che creano un’atmosfera davvero romantica. Ad attendere i visitatori punti di sosta con tè caldo, per rinfrancare il corpo e lo spirito nonostante le basse temperature. Il sentiero sarà aperto dalla prima domenica d’Avvento al 25 dicembre, ogni mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 15.00 alle 22.00 (escluso il 24/12/2016).

    La magica atmosfera dei mercatini di Klagenfurt, Velden, Pörtschach e Villach

    copyright_-karnten-werbung_franz-gerdl_winterlandschaftsbild-wi%cc%82rthersee

    Le diverse manifestazioni folcloristiche e feste tradizionali organizzate nel periodo natalizio, consentono di conoscere da vicino la Carinzia e la sua gente. L’Avvento carinziano per esempio, offre numerose occasioni per prepararsi all’arrivo delle festività natalizie. Un’atmosfera speciale si respira sul Lago Wörthersee, fra gite in battello, eventi folcloristici e una grandissima e luminosa corona d’Avvento galleggiante. A Velden, sempre sul Lago Wörthersee, i bambini vengono preparati per diventare assistenti di Gesù Bambino creando bellissimi lavoretti. A Pörtschach invece ci si scalda intorno ai falò sorseggiando calde tazze di vin brulè e ascoltando i canti dei cori locali. Nei mercatini dell’Avvento di Klagenfurt e di Villach sono invece esposti oggetti d’artigianato della Carinzia e prelibatezze gastronomiche, mentre i suggestivi concerti natalizi catturano l’attenzione del pubblico. Altra novità del Natale 2016 in Carinzia è la possibilità di fare una crociera sulla Drava per ammirare le luci che illuminano la città di Villach direttamente dal fiume (partenze previste dalla Drauterrasse il sabato e la domenica dal 26 novembre al 18 dicembre 2016, alle ore 15.30 e alle 17.30). Date apertura:

    – Mercatino di Klagenfurt: dal 19 novembre al 24 dicembre 2016 – Mercatino di Velden: dal 25 novembre al 18 dicembre 2016
    – Mercatino di Pörtschach: dal 25 novembre al 23 dicembre 2016 – Mercatino di Villach: dal 25 novembre al 24 dicembre 2016

    I mercatini più alti della Carinzia
    Quest’anno si tiene l’ottava edizione del tradizionale mercatino “Christkindlmarkt” sul Monte Petzen a 1700 metri, il più alto della Carinzia! Nei tre sabati dell’Avvento, i visitatori possono pregustare l’arrivo del Natale immersi in un’atmosfera resa unica dall’ambiente alpino bianco di neve che circonda le bancarelle. Si arriva comodamente seduti sulla cabinovia, dalla quale si può ammirare il paesaggio sottostante. Sono previsti programmi per bambini, show “Fire & Ice”, e spettacoli con musica dal vivo.

    Per celebrare l’Avvento sopra le nuvole, bisogna assolutamente visitare anche la torre panoramica Pyramidenkogel con i suoi 100 metri di altezza. Simbolo della zona del Lago Wörthersee, da qui i visitatori possono ammirare le bellezze paesaggistiche della Carinzia, perdendo lo sguardo su tutta la regione illuminata a festa per l’arrivo del Natale. Ai piedi della torre si trova un mercatino dell’Avvento con gruppi musicali e originali artigiani. Dalle terrazze panoramiche della torre si gode una vista meravigliosa a 360° sul paesaggio invernale. Ogni sabato e domenica dalle ore 16.00 alle 18.00 è previsto uno speciale programma per i bambini.

    2015-12-05-pyramidenkogel-velden-_gert-steinthaler

    Date apertura:
    – “Christkindlmarkt” sul Monte Petzen: sabato 3, 10 e 17 dicembre 2016 dalle ore 14.00 alle 20.00
    – Mercatino della Pyramidenkogel: aperto nei 4 weekend d’Avvento, il sabato e la domenica dalle ore

    11.00 alle 19.00. Giovedì 8 e venerdì 9 dicembre dalle ore 11.00 alle ore 19.00.

    Shopping online

    Per tutti coloro che vogliono fare regali originali 100% carinziani, ma che non possono recarsi a visitare i tradizionali mercatini dell’avvento, da quest’anno c’è un’opportunità in più! È online un vero e proprio negozio dove poter scegliere e acquistare tanti e diversi prodotti che saranno sicuramente un’ottima idea regalo. https://shop.kaernten.at

    Per informazioni dettagliate sui mercatini di Natale della Carinzia: mercatini.carinzia.at

    Informazioni per il pubblico: www.carinzia.at

  • Piste molto varie, baite confortevoli, piste per lo sci di fondo di prima categoria, romantiche escursioni con le racchette da neve e un panorama emozionante

    l’Alta Pusteria – Terra delle Tre Cime di Lavaredo, offre indimenticabili vacanze in montagna

    Dolomiti

    Sci & Snowboard

    4 montagne per lo sci, piste sempre innevate e ottimamente preparate per tutti i livelli, impianti di risalita per bambini e montagne ideali per famiglie: sono gli ingredienti per una vacanza con gli sci sulle Dolomiti dell’Alta Pusteria.

    Destinazione per lo sci di fondo N. 1 in Italia

    200 km di piste per lo sci di fondo ottimamente preparate da cui ammirare il meraviglioso panorama delle Dolomiti. Sci notturno, piste FIS e pista d’altura.

    Escursioni con le racchette da neve

    Raggiungere luoghi solitari con le racchette da neve, seguire le orme degli animali e godere del sole, della natura e della quiete.

    Sci d’alpinismo sulle Dolomiti

    Salire in cima passo dopo passo, ammirare la natura e godere del senso di libertà. Arrivati in cima sarete premiati con un magnifico panorama.

    Pattinaggio, gite in carrozza trainata da cavalli & voli in mongolfiera

    L’inverno sulle Dolomiti regala molte emozioni: scivolare sul ghiaccio, ammirare le Dolomiti dall’alto, fare un giro in slitta trainata dai cavalli attraverso il bosco innevato, il fascino del curling e molto altro ancora.

     

    CAMPING 5 STELLE IN ALTO ADIGE

    Camping Caravan Park Sesto – Alto Adige

    Il Caravan Park Sexten propone il camping in Alto Adige in un luogo affascinante, dove si sente il pulsare della natura ma allo stesso tempo si gode del massimo del comfort. Il campeggio offre una vista magnifica, ed è circondato dal paesaggio incontaminato delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Vi aspettano piazzole spaziose e servizi igienici moderni. Dal punto di vista culinario la scelta è ampia con 3 ristoranti diversi.
    Cercate un camping in Alto Adige che offra anche wellness e benessere? Sicuramente il Caravan Park Sexten fa per voi.
    caravanparksexten