...

Condizionamento e riscaldamento

  • In vacanza senza pensieri con Truma

    Il campeggio invernale spensierato con Truma Service durante il periodo natalizio e San Silvestro

    Truma Service è sempre a vostra disposizione, anche durante il periodo natalizio e a San Silvestro.

    Sei tecnici d’assistenza Truma saranno attivi anche quest’anno garantendo così un campeggio invernale all’insegna della serenità. Dal 24 al 31.12.2016 saranno sul posto nei seguenti campeggi in Germania, Austria e Italia, dai quale verrà fornita assistenza anche ai campeggi limitrofi:

    •   Campingplatz Bankenhof, D-79822 Titisee-Neustadt
    •   Naturcamping Isarhorn, D-82481 Mittenwald
    •   Grüntensee-Camping, D-87497 Wertach
    •   Erlebnis Comfort Camping Aufenfeld, A-6274 Aschau
    •   Euro-Camp Wilder Kaiser, A-6345 Kössen
    •   Caravan Park Sexten, I-39030 SestoGli appuntamenti saranno coordinati dal Truma Service raggiungibile al numero di telefono +49 (0) 89 46 17 – 20 20 per il:
    •   Telefono assistenza emergenza:
      Dal 24 al 26.12. ed il 31.12.2016 dalle ore 8:30 alle ore 14:00. L’ 01.01.2017 Truma non offre nessuna assistenza emergenza.
    •   Centro assistenza Truma:
      Dal 27 al 29.12.2016 dalle ore 09:00 alle ore 16:30. Il 30.12.2016 dalle ore 9:00 alle ore 16:00.A partire dal 02.01.2017 il Truma Service sarà di nuovo raggiungibile al solito orario. Ulteriori informazioni a riguardo sono disponibili all’indirizzo www.truma.it/service.

    Servizio invernale anche in Svizzera
    L’assistenza in caso di emergenza è disponibile anche dal 24 al 31.12.2016 nelle regioni alpine della Svizzera. Gli appassionati del camping invernale possono rivolgersi direttamente ai Truma Service Partner (centri assistenza) o all’importatore Truma Selzam AG.

    Regione Grigioni / Cantone dei Grigioni (GR)

    Camper Huus, Felsenaustr. 41, 7000 Chur Tel.: +41 81 284 64 79
    Cellulare: +41 79 350 85 86
    Contatto: Roland Meier

    Regione Rodano / Canton Vallese (VS)

    Caravan-Service Siegenthaler, Walligrundstr. 32, 3930 Eyholz Tel.: +41 27 946 23 07
    Contatto: Kurt Siegenthaler
    Indicazione: solo servizio officina

    Regione Svizzera centrale / Canton Lucerna (LU)

    Arber Caravans, Sagenwaldstrasse 26, 6033 Buchrain Tel.: +41 41 448 28 28
    Contatto: Ueli Arber
    Indicazione: solo servizio officina

    Regione Oberland Bernese / Canton Berna (BE)

    PWT Plüss Wohnmobil Technik, Gummweg 112, 3612 Steffisburg Tel.: +41 33 437 48 68
    Contatto: Bernhard Plüss

  • VIDEO con le novità dal padiglione degli accessori al Salone del Camper di Parma 2016
    DA NON PERDERE

  • Eberspaecher s.r.l. parteciperà al Salone del Camper di Parma 2016 presentando la nuova app EasyStart Web, in grado di dialogare con i sistemi Airtronic e Hydronic attraverso la rete Internet.

    Hydronic EasyStart Web

    Eberspächer prosegue nel suo percorso di innovazione dei dispositivi dedicati alla gestione e al controllo dei propri sistemi di riscaldamento. Un cammino iniziato quattro anni fa, quando il Gruppo tedesco presentò EasyStart Call, il primo sistema di comando a distanza dei riscaldatori Eberspächer mediante smartphone: un passo importante verso la digitalizzazione ma ancora parziale, perché dietro alla grafica accattivante e intuitiva della app la comunicazione tra riscaldatore e smartphone avveniva mediante lo scambio di SMS.
    Dopo l’intenso lavoro di rinnovamento dei dispositivi di controllo di bordo, completamente rivisti nel 2013 con il lancio dei nuovi comandi digitali EasyStart Timer e EasyStart Select dotati di display a LCD e funzioni inedite, il cammino è ripreso. Il passo successivo non poteva che essere una nuova app, che si interfacciasse in modo più evoluto con i sistemi di riscaldamento, scambiando dati attraverso la rete: il nuovo sistema si chiama EasyStart Web ed è ora disponibile sul mercato.
    L’applicazione utilizza un server remoto, che scambia informazioni tra un dispositivo utente mobile (smartphone, tablet) o fisso (il browser di un personal computer) e il riscaldatore, utilizzando la rete dati mobile. Il sistema, che gestisce tanto i riscaldatori ad aria Airtronic, quanto quelli ad acqua della serie Hydronic, consente all’utente di impostare la temperatura desiderata a distanza per trovare l’abitacolo già caldo al proprio arrivo, e nel caso del riscaldatore ad acqua di gestire da remoto anche l’avvio del pre riscaldamento del motore. La flessibilità nella gestione del riscaldatore è assoluta, tanto da consentire a un’officina di interrogare il riscaldatore per effettuare in remoto la diagnostica o l’aggiornamento software.
    EasyStart Web rappresenta il top della gamma tra le unità di controllo Eberspächer: l’interfaccia è intuitiva e semplice da utilizzare e compatibile con qualsiasi dispositivo elettronico mobile. L’utente ha a disposizione una serie di comandi visivi con i quali può controllare tutte le attività del sistema di riscaldamento: tra le funzioni previste vi sono anche il calcolo automatico del tempo di utilizzo, l’allerta per le batterie scariche, la visualizzazione dello stato di esercizio del sistema (modalità operativa, temperatura interna, timer, ecc…).
    Alla semplicità d’uso, EasyStart Web affianca la portata illimitata garantita dalla tecnologia web-based: l’accesso alla rete Internet avviene scegliendo di volta in volta il migliore gestore in ogni nazione, senza la necessità di cambiare la SIM perché le funzioni di roaming all’estero non comportano costi addizionali.
    È possibile utilizzare EasyStart Web in abbinamento a un’altra unità di controllo (EasyStart Select, EasyStart Timer or EasyStart Remote) da utilizzare quando ci si trova a bordo del veicolo.

  • Truma CombiGrazie al Truma Combi i camperisti finalmente possono godere di un doppio comfort con un apparecchio compatto. Il collaudato riscaldamento offre numerosi vantaggi:

    • Potente: il Combi riscalda il veicolo in pochissimo tempo in modo efficiente e uniforme e produce acqua calda.
    • Funzionale: il riscaldamento è facile e comodo da gestire mediante l’unità di comando digitale CP plus.
    • Intelligente: se i camperisti usano un condizionatore Truma, hanno a disposizione anche il condizionamento automatico il quale provvede a una costante temperatura ambiente ideale nel veicolo. In combinazione con il Truma iNet System è possibile gestire via App mediante Smartphone o Tablet il riscaldamento, il condizionatore e il condizionamento automatico. In ogni momento, da ovunque.
    • Discreto: il riscaldamento Combi è installato in un luogo ben appartato, infatti non è visibile all’interno dell’abitacolo.
    • Ingombro ridotto: il vano di stivaggio e la larghezza del passaggio nella parte centrale del camper non subiscono variazioni.

    Nessuna sorpresa quindi che il Truma Combi non venga installato solo nei camper, ma che trovi sempre più vasto impiego nelle roulotte. E questo perché anche nella roulotte stabilisce dei criteri in fatto di comfort.
    Presso il Caravan Salon di Düsseldorf saranno presenti numerosi modelli di diversi produttori con il riscaldamento Combi. Per i visitatori della fiera ciò significa: occhi ben aperti all’acquisto del camper! Il Combi è la scelta giusta per i camperisti che danno molto valore al poter regolare personalmente le proprie apparecchiature, gestirle in modo intuitivo e collegarle tra di loro o via App.

  • Nuovo Sito Vigia Viesa è online

    Vigia Viesa sito
    Vigia Viesa Italy S.r.l. lancia un nuovo sito Internet pubblicato all’indirizzo www.vigiaviesaitaly.com.
    Con una presentazione grafica moderna e ricca di contenuti, la nuova vetrina online propone numerose animazioni e immagini fotografiche e, soprattutto, un’organizzazione più razionale dei contenuti e una migliore visualizzazione dei prodotti principali distribuiti dall’azienda in Italia: i tre sistemi di climatizzazione dedicati al camper (Viesa Holiday III), al mondo dei veicoli industriali (Viesa Kompressor IIs) e il piccolo e portatile My Viesa, destinato a svariate applicazioni, dall’abitazione all’ufficio, dal camper alla caravan, alla barca.
    Il sito illustra anche la gamma completa dei prodotti Vigia, che include i calibratori di pneumatici per veicoli industriali, veicoli commerciali e rimorchi e i protettori di motore, ovvero quei sistemi che impediscono al propulsore di subire gravi danni in casi di perdita di pressione dell’olio o di surriscaldamento dell’acqua. Il nuovo sito web risulta altamente “user friendly” ed è perfettamente consultabile anche da smartphone e tablet. Riporta, inoltre, l’elenco dei centri autorizzati dove è possibile ricevere assistenza sui prodotti distribuiti da Vigia Viesa Italy S.r.l. e la sezione dedicata alla registrazione delle garanzie da parte di chi acquista prodotti dei marchi Vigia o Viesa.
    “Siamo giunti alla fine di un ciclo di rinnovamento digitale del quale siamo particolarmente orgogliosi e soddisfatti” dichiara Alejandro Jacquet, General Manager di Vigia Viesa Italy S.r.l.
    “Dopo i tre mini siti dedicati ai nostri prodotti di punta nei sistemi di climatizzazione per veicoli, oggi lanciamo un sito web che, siamo certi, sarà uno strumento utile ed efficiente, sia per la nostra clientela finale sia per le officine e i rivenditori, ai quali è stata dedicata una sezione speciale”.

  • Il climatizzatore Telair DualClima 8400H superveloce

    La redazione della rinomata rivista tedesca Promobil, ha pubblicato il risultato del test effettuato sul climatizzatore Telair DualClima 8400H, confermando che raffredda in maniera piú efficace rispetto a quelli della concorrenza! Sottolineando inoltre il fatto che il DualClima 8400 H é l’unico della sua categoria ad avere la pompa di calore ed essere il 20% piú economico.

    Telair DualClima 8400H

    Il risultato del test effettuato da Promobil é stato chiaro: “Il nuovo climatizzatore DualClima 8400H raffredda molto più velocemente e grazie al sistema di ventilazione molto efficace il flusso di aria fredda raggiunge ogni angolo all’interno del motorhome. E per un prezzo così limitato è disponibile anche la funzione riscaldamento” con pompa di calore.

    Il primo passo fondamentale è stato quello di eseguire un confronto con due climatizzatori con caratteristiche tecniche simili (Dometic FreshJet) in termini di capacità di raffreddamento.

    Il test si è svolto all’interno della camera climatica della EDAG (Automotive Engineering Experte International) di Fulda, una azienda tedesca riconosciuta a livello internazionale per la struttura d’avanguardia di cui dispone

    La camera climatica aveva le seguenti dimensioni: 8,5 x 5,1 x 4,1 metri e si possono raggiungere temperature controllate che oscillano tra – 40 e + 180º gradi celsius e, un tasso di umidità che va dal 10 al 95%. Mentre il veicolo utilizzato in questa prova era il camper Bürtsner Nexxo Time 660 t, un semintegrato da 6,8 metri di lunghezza. Per questo test la camera climatica è stata regolata a una temperatura di 35º e un livello di umidità del 55%, che equivale alle condizioni meteorologiche di una tipica giornata estiva a mezzogiorno nel centro Italia. Il test é cominciato lasciando parcheggiato il camper all’interno della camera climatica per 14 ore di seguito, dopodiché sono state chiuse porte e finestre del veicolo, e uno dopo l’altro i condizionatori sono stati accesi e impostati al massimo delle proprie capacità. I dati temperatura/umidità sono stati rilevati in nove combinazioni diverse mediante sofisticati apparecchi elettronici, monitorando in tempo reale il comportamento dei climatizzatori in base a una serie di intervalli temporali prestabiliti.

    Telair DualClima

    Il primo risultato osservato dai tecnici dell’istituto tedesco ha confermato che il Dual Clima raggiunge piú velocemente la temperatura impostata. Per quanto riguarda la misurazione della deumidificazione dell’aria il DualClima ha dimostrato di ottenere ottimi risultati, dove la curva del diagramma ha messo in evidenza di essere più regolare e costante nel mantenere tale livello con il trascorrere delle ore. Nel diagramma del benessere, ovvero quando il rapporto temperatura / umidità relativa dell’aria raggiungono un livello ottimale (vale a dire una temperatura compresa tra 20 e 24 gradi e un tasso di umidità tra 40% e 70%), Telair ha dimostrato di raggiungerla dopo 1 ora e 35 minuti.

  • È iniziata la nuova era… iNet System di Truma ha aperto la strada per il camper del futuro

    Come ve lo immaginate il camper del futuro? Che vola da una stella all’altra? Che con due litri di acqua distillata percorra 600 chilometri? Tutto è possibile, naturalmente, ma la visione che Truma ha del prossimo futuro è estremamente più concreta e a quanto pare già disponibile: il massimo confort di fruibilità attraverso quanto offre la tecnologia digitale e il dialogo tra i vari sistemi di bordo. Un cammino che, da parte dell’azienda, abbiamo visto intraprendere da tempo, uno sviluppo continuo perfettamente calibrato sulle esigenze di chi usa il camper o la caravan. Il cammino di Truma inizia dal suo fondatore Phillipp Kreis. Tornato a casa dopo la seconda guerra mondiale, Philipp Kreis apre una scuola di lingue a Monaco di Baviera. La mancanza di energia elettrica nel periodo post-bellico pone un grave problema per i corsi serali, dandogli l’idea di produrre delle lampade a gas. A causa della crescente domanda di lampade a gas, Philipp ne produce e vende in grandi quantità in un breve lasso di tempo. Il 27 ottobre 1949, ha registrato la sua società con il nome Truma. Il marchio Truma è in onore dell’allora presidente degli Stati Uniti Harry S. Truman, che il fondatore della società Philipp Kreis ha molto ammirato per il ruolo fondamentale che Truman ha giocato per ristabilire la Germania a una nazione industriale.

    GALLERIA STORICA

    Di sicuro Truma i campeggiatori li conosce bene: ne è passato di tempo da quando proponeva i primi impianti di riscaldamento per caravan, oggi Truma è un autentico colosso che vanta l’assoluta fedeltà al settore delle vacanze all’aria aperta: non ha mai accettato, infatti, di sposare – con i suoi impianti fotovoltaici, di riscaldamento, di condizionamento piuttosto che di movimentazione dei rimorchi, altri rami dell’industria civile o militare. Inoltre i suoi prodotti sono 100% Made in Germany.

    GALLERIA MODERNA

    GALLERIA DELLA CAMERA CLIMATICA E FOTO INFRAROSSI

    iNet System: qualcosa di nuovo

    Il Truma iNet System è molto più di un comando a distanza per le caldaie Combi e i condizionatori Truma: iNet System è un sistema destinato ad essere ampliato nelle applicazioni. Non solo tutte le apparecchiature Truma future possono essere integrate nell’iNet System, ma possiamo immaginare nuovi servizi e applicazioni come i visualizzazione a distanza dei livelli di riempimento di acqua e gas e infinite soluzioni che possono nascere da future intese anche con le aziende produttrici della componentistica di bordo. Attraverso i due TIN-Bus, infatti,  la Truma iNet Box può fungere da interfaccia nel veicolo per il tempo libero in rete, e questo non solo nel camper. Già oggi il Truma iNet System offre una interessante opzione anche per le caravan, perché i condizionatori Truma possono essere gestiti a distanza anche senza unità di comando CP plus, direttamente mediante iNet Box e Truma App.

    GALLERY iNET SYSTEM

    Cosa fa iNet System

    Al momento il sistema iNet Truma consente il controllo remoto del riscaldamento Combi e condizionatori Truma.

    Il cuore del sistema è la  Truma iNet Box. questa è l’unità di controllo e di dialogo tra la Truma app (l’applicazione specifica per smartphone o tablet) e gli elementi Truma. E se utilizziamo lo smartphone in prossimità del camper la comunicazione tra gli elementi è gratuita in quanto avviene tramite il segnale Bluetooth. Quando l’utente si allontana, il dialogo può avvenire tramite comunicazione SMS. Si può ricevere un sms di conferma che il settaggio che abbiamo richiesto è avvenuto correttamente. Il tutto, ovviamente in modo facile e intuitivo per chi opera.

    Un’applicazione sempre più ricca

    Insomma, nuove funzioni per l’app di Truma che ora può essere usata per controllare tutte le funzioni sia del riscaldamento sia del condizionatore Truma: regolazione della temperatura, della ventilazione, temperatura dell’acqua nel boiler e con la Combi E è anche possibile scegliere tra funzionamento a gas o con la corrente di rete. Anche i sistemi di condizionamento possono essere regolatii. E negli impianti forniti di pompa di calore, come Aventa comfort and Saphir comfort RC, potremo settare tra riscaldamento, rinfrescamento o climatizzazione automatica. Chiunque potrà far funzionare il sistema di riscaldamento o di aria condizionata con la massima precisione, risparmiando in questo modo gas ed energia. Per esempio, se prevediamo di tornare dalla spiaggia per pranzo, faremo partire il condizionatore solo un paio di ore prima, in modo da essere sicuri che funzioni solo il tempo utile per rinfrescare l’ambiente quando saremo a bordo.

    Ma con iNet System possiamo fare molto di più: scegliere il clima preferito all’interno del camper indipendentemente dal variare delle condizioni climatiche esterne: la climatizzazione automatica della cellula ora è possibile grazie all‘integrazione di questa funzione nel CP Plus predisposto per l’iNet (CP plus iNet ready). Voi decidete la temperatura che volete all’interno del camper e impostatela con il vostro telefono, ci penserà il sistema integrato a riscaldare o raffreddare per far si che questo avvenga.

    Tutto sotto controllo

    Oltre alla comodità di regolare i dispositivi di controllo remoto, il sistema di iNet ha anche altre caratteristiche pratiche: potremo informarci sullo stato di funzionamento dei dispositivi Truma in funzione: come avevo impostato il riscaldamento? iNet Box può inviarmi queste informazioni. iNet Box mi consentirà di controllare la temperatura interna del veicolo, la temperatura dell’acqua nel Combi, la tensione di bordo e se l’alimentazione elettrica è disponibile. In particolare per lo stato delle apparecchiature e la temperatura all’interno o l’acqua possono vengono segnalati tramite SMS, tutte le altre caratteristiche sono disponibili anche via Bluetooth, compresi i codici di errore dei dispositivi Truma e lo stato GSM. È possibile anche impostare una funzione di allarme in app Truma che informerà via SMS se la temperatura o tensione di bordo del veicolo è scesa al di sotto di un determinato valore critico.

    Plug & Play

    La Truma iNet Box può essere semplicemente connessa  allo smartphone o al tablet e settata attraverso la  Truma app. Tutto è stato progettato per essere estremamente intuitivo. In modalità Bluetooth fino a 20 dispositivi smartphone o tablet possono essere “loggati” e quattro possono controllare contemporaneamente  e interfacciarsi con i dispositivi Truma. Una mini SIM con un suo numero telefonico è inseribile per le comunicazioni via SMS. E per evitare che un uso troppo sporadico degli SMS porti alla scadenza della SIM è possibile anche ricevere l’avviso sulla app Truma per rinnovare il credito in prossimità della scadenza dei termini.

    Truma CP plus si evolve

    L’unità di comando Truma CP plus è un componente fondamentale del Truma iNet System. Questo raccoglie i segnali della iNet Box e li inoltra alla stufa o al condizionatore Truma. L’ultima evoluzione del CP plus racchiude la tecnologia che rende possibile la comunicazione con l’iNet Box e quindi il comando a distanza delle apparecchiature Truma. Conserva comunque tutte le possibilità di regolazione fino a qui presenti. Oltre alla possibilità del comando a distanza, la nuova CP plus offre anche un’altra caratteristica, davvero rivoluzionaria per ilo confort a bordo: la climatizzazione automatica. Possiamo ora mantenere costante la temperatura desiderata nel veicolo, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche esterne, e di sintonizzare in maniera intelligente la stufa e il condizionatore. È possibile selezionare la temperatura nominale tra 18° e 25° C in stadi di 1° C.

    A partire da agosto 2015, tutte le unità di comando Truma CP plus saranno iNet ready e saranno dotate di sistema automatico di climatizzazione. Sono rispettivamente contrassegnate con la Label “iNet ready” e disponibili in esclusiva presso tutti i distributori autorizzati Truma. Il prezzo non vincolante raccomandato è pari a 279 euro. Insieme alla Truma iNet Box è possibile acquistare la nuova CP plus in set al prezzo di favore pari a 499 euro.

    La Truma app con la nuova funzione “unità di controllo remoto” e “interrogazione sullo stato delle applicazioni” è invece scaricabile gratuitamente a partire da luglio da Google Play o Apple App Store per i sistemi Android 4.1 o superiori, iOS 6.1 o superiori ed è disponibile anche in lingua italiana

    www.truma.com

  • BlueCool Drive 40 di Webasto è un dispositivo che permette di diffondere l’aria condizionata generata in cabina anche ai passeggeri che siedono in dinette con un incremento minimo di peso e un ridotto costo di montaggio.
    Il BlueCool Drive 40 funziona utilizzando il compressore e il condensatore che sono già installati nel vano motore del veicolo. L’aria fresca è generata all’interno dell’evaporatore ausiliario che, controllato tramite un comando specifico, permette il raffreddamento dalla dinette in modo semplice. Risultato: l’estensione del sistema di condizionamento assicura una temperatura fresca ed uniforme in tutto il camper. I tecnici Webasto vi aspettano a Parma per fornirvi tutti i chiarimenti su questo e gli altri prodotti dell’azienda tedesca.

    www.webasto.com

     
  • Alcune osservazioni interessanti sul funzionamento del condizionatore evaporativo Viesa Holyday III a seguito di un test 

    Ha senso testare un condizionatore evaporativo nella camera riscaldata paragonandolo in una comparativa con condizionatori tradizionali? Probabilmente no, come non ha senso testare una city car in pista in una comparativa tra bolidi sportivi, anche se si sottolinea che in città parcheggia meglio e consuma di meno… Alcuni colleghi di una rivista europea hanno fatto questo paragone a margine di una comparativa tra condizionatori tradizionali. È comunque un interessante spunto di riflessione per paragonare due sistemi profondamente diversi tra loro. Risponde alle osservazioni della redazione direttamente il general manager di Ital Colven srl, Alejandro Jacquet, che produce in Italia e commercializza i prodotti Viesa. La prova si è svolta in una camera climatica riscaldata per una notte fino a 35° C e con un’umidità relativa dell’aria pari al 55% con un camper le cui finestre e porte sono rimaste aperte. Il test prevedeva che i condizionatori riuscissero velocemente a ridurre la temperatura interna.

    • Articolo: “Il condizionatore Holiday III ha ottenuto un raffreddamento dell’abitacolo di circa 4° C, per essere esatti di 4 gradi Kelvin. Durante questo periodo, l’umidità dell’aria all’interno del veicolo, con la finestra leggermente aperta, è stata piuttosto alta”.
    Alejandro Jacquet: «Per ottenere il necessario supporto, i tecnici del mensile si sono rivolti al nostro distributore tedesco. Purtroppo non è stata trasferita un’informazione importante: Holiday III prima di entrare nel suo regime standard di funzionamento ha bisogno di 80 ore di rodaggio. Questa è una condizione necessaria, scritta a chiare lettere e in tutte le lingue anche sul libretto d’uso e manutenzione che consegniamo insieme al prodotto. Il principio di funzionamento del nostro condizionatore evaporativo, infatti, si basa su un filtro brevettato e costituito da un intreccio di filamenti di fibre legnose disposte in modo da formare una superficie il più grande possibile (pari a quella di 127 mq) dove l’evaporazione può avvenire velocemente. Le 80 ore previste di rodaggio sono necessarie a eliminare le resine naturali presenti all’interno dei capillari della fibra. Prima di questo periodo il filtro non è in grado di assorbire la quantità d’acqua prevista e il funzionamento non è quello corretto: l’aria restituita nell’ambiente ha una percentuale maggiore di umidità, con una densità di umidità superiore a quella prevista (che è di 0,0002 micron), una minor efficacia nell’effetto di raffrescamento e un aumento dei consumi d’acqua. Noi non possiamo e non vogliamo eliminare questa resina durante il processo produttivo, perché è una protezione naturale che rallenta il processo di degrado delle fibre legnose».

    • Articolo: “Nel momento in cui sono stati aperti maggiormente oblò e finestre, l’umidità dell’aria all’interno del veicolo è un po’ calata, però la temperatura rilevata dai sette sensori installati è risalita immediatamente fino a raggiungere quasi i valori iniziali”.
    Alejandro Jacquet: «L’obiettivo di Holiday III è quello di evitare sbalzi di temperatura tra l’abitacolo e l’ambiente esterno. Quando parliamo di “benessere naturale” riferendoci ai nostri sistemi ci riferiamo anche a questa particolarità. Eccessivi sbalzi di temperatura sono rischiosi per l’organismo così come dannosa è l’aria privata di una corretta percentuale di umidità, perché con l’aria troppo secca, si seccano anche le mucose che non sono più in grado di fermare i batteri. È importante che le vie respiratorie siano idratate. I nostri sistemi di condizionamento sono particolarmente indicati per chi ha bambini, persone anziane a bordo o chi è affetto da patologie respiratorie. Nel test della rivista tedesca il risultato di raffreddamento è stato di 4° C, cioè all’interno si è scesi a 31 gradi rispetto ai 35 esterni, ma con un alto livello di umidità. Ribadendo che la prova è viziata dalla mancanza del rodaggio del filtro, dobbiamo anche sottolineare che non è compito di Holiday III raffreddare l’abitacolo. Parlare di rilevamento della temperatura attraverso dei sensori non ha senso per un prodotto che promette benessere direttamente sulla persona e a patto che questa si trovi investita dal flusso d’aria raffrescata. Il benessere si raggiunge quando il corpo riesce a dissipare calore e mantenere la temperatura in equilibrio. Non parliamo mai di temperature, ma di un punto di benessere che si raggiunge con l’assenza della sudorazione.

    • Articolo: “Per il condizionamento di tutto l’abitacolo, il sistema di raffreddamento a evaporatore è indicato solo in condizioni climatiche estremamente secche. Chi si accontenta anche solo di una leggera brezza e non è infastidito dalle finestre e porte aperte, può prendere realisticamente in considerazione l’acquisto di Holiday III”.
    Alejandro Jacquet: «Se il cliente desidera ottenere soltanto un abbattimento della temperatura, allora sì, il nostro non è il prodotto giusto. Perché non è questo che fa Holiday III. Il nostro sistema agisce raffrescando l’aria immessa nell’abitacolo e portandola ai valori di umidità ottimale e a bassa densità. Il flusso d’aria generato favorisce una veloce evaporazione del sudore sulla pelle generando una sensazione di benessere sulla persona. Non raffreddiamo le cose (i sensori per esempio), ma raffreschiamo le persone. Non è corretto dire che Holiday III è indicato solo in condizioni climatiche estremamente secche. I nostri condizionatori evaporativi sono stati progettati e costruiti per funzionare in condizioni estreme. Sono nati, infatti, in un Paese dove l’umidità è altissima, cioè il nord dell’Argentina che include anche una parte della foresta amazzonica. Lì è cominciato tutto. E se siamo riusciti a far funzionare i nostri prodotti con quel clima, è certo che funzionano ancora meglio qui in Europa. In nostro aiuto vengono i numeri del successo commerciale di Holiday, ma anche di nostri analoghi sistemi evaporativi progettati per i veicoli industriali e veicoli da lavoro, ottenuti in tutto il mondo. Noi siamo riusciti laddove molti altri che hanno provato a proporre la tecnologia evaporativa hanno fallito. Paragonare la velocità di raffreddamento di un condizionatore tradizionale con quella di un condizionatore evaporativo è come paragonare la velocità massima di una bicicletta a quella di uno scooter. Certo, entrambi hanno due ruote e si possono caricare sul portatutto dietro al camper, ma quello che fai con lo scooter non lo fai con la bicicletta e viceversa. La tecnologia è diversa e i risultati sono diversi. Noi non misuriamo la soddisfazione dei nostri clienti attraverso dei sensori di temperatura».

    • Articolo:Chi regola gli ugelli in modo tale da colpire direttamente o leggermente indirettamente il corpo, percepisce una leggera brezza e così una sensazione di sollievo, anche se piuttosto irrilevante.”
    • Articolo:A umidità dell’aria molto elevata ha senso solamente la funzione ventilatore, la funzione raffreddamento non sarebbe molto efficace.”
    Alejandro Jacquet: «Ognuno di noi ha un punto di benessere diverso che si raggiunge quando il corpo riesce a dissipare calore. Alcuni non sopportano il caldo già a 25°C. Porto l’esempio di un cliente che ci chiamò, qualche tempo fa, perché in un giorno particolarmente umido non riusciva a percepire la sensazione di fresco che aveva sperimentato il giorno prima. Suggerimmo di spegnere Holiday III. Il cliente cominciò immediatamente a sudare e comprese che anche se non ne percepiva un beneficio evidente, il prodotto stava funzionando… eccome. Per umidità elevata intendiamo “in caso di pioggia”. Allora consigliamo di far funzionare solo la ventilazione staccando la pompa. Ma anche questo non è un consiglio standardizzabile, né una funzione che possiamo rendere automatica. È il cliente a decidere quali sono le condizioni di funzionamento più adatte alla sua persona. Per questo abbiamo previsto 25 regolazioni di potenza e quattro bocchette con flussi orientabili e parzializzabili».

    • Articolo: “Necessita fino a due litri d’acqua l’ora dal serbatoio d’acqua.”
    • Articolo: “Aumenta l’umidità dell’aria all’interno del veicolo.”
    Alejandro Jacquet: «In realtà il consumo va da 0,5 a 1,5 litri. Se l’unità in prova ha consumato due litri all’ora è perché il filtro non era rodato, cioé Holiday III ha generato più umidità e consumato più acqua perché il filtro non era in grado di assorbirla. Il nostro sistema non aumenta l’umidità, ma stabilizza l’umidità relativa interna portandola a valori compresi tra il 40 e il 60% e con una densità molto bassa. Stabilizzare l’umidità relativa interna è importante poiché, quando l’aria è troppo ricca di acqua, l’evaporazione del sudore avviene meno facilmente o non avviene del tutto. Inoltre per ottenere un’evaporazione veloce e una maggior sottrazione del calore è necessaria una bassa densità di umidità».

    • Articolo: “Non si esclude una possibile contaminazione batterica dell’acqua sulla superficie evaporativa”.
    Alejandro Jacquet: «Dove c’è acqua ci sono batteri. Anche nella condensa che si forma sugli elementi dei condizionatori tradizionali ci sono batteri. I nostri prodotti sono forniti già dall’origine di un prodotto antibatterico che si attiva non appena si accende l’unità per la prima volta. Si tratta di un presidio medico prodotto da un nostro fornitore in Giappone e con il nome commerciale di Calfabas. È una soluzione in cristalli che ha una durata di sei mesi dalla sua attivazione e può essere sostituita con facilità anche dal cliente finale. Noi abbiamo ben presente il problema della contaminazione batterica e l’abbiamo risolta in questo modo. Ma non è un problema che affligge solo gli evaporativi. E gli altri produttori? Ci hanno pensato?» •

    www.vigiaviesaitaly.com