...

CI

  • CI Riviera e Roller Team Granduca si propongono in una veste moderna ed elegante e con una dotazione full optional. Interessanti novità tra i furgonati.

    CI Riviera e Roller Team

    CI Riviera e Roller Team


    Non si ferma l’evoluzione della scocca per i veicoli marchiati CI e Roller team del Gruppo Trigano, che convincono il mercato italiano tanto da attestarsi una fetta dell’immatricolato che vale il 20,75% contro il 16 dell’annata 2015, grazie anche dal successo che i furgonati hanno avuto tra i camperisti italiani. Di fatto è la dimostrazione che la qualità paga e che è venuto il momento di passare all’incasso, dopo gli investimenti fatti, per evolvere la struttura e la proposta della fornitura full optional di serie.
    Dopo aver evoluto pareti, pavimento, testata posteriore e tetto, si compie un ulteriore step. In particolare il rivestimento interno delle pareti ora è in vetroresina. Un grosso passo avanti è stato fatto già a partire dalla scorsa stagione nella cura dell’aerazione interna che coinvolge anche il retro di mobili e pensili per uniformare la temperatura in tutti gli spazi al fine di non creare le condizioni per la formazione di condensa negli armadi, nei pensili nella zona della dinette intorno ai letti e, in particolare, è stato introdotto il riscaldamento perimetrale intorno ai letti matrimoniali.
    La rete a doghe è confermata su tutti i letti fissi, insieme ai materassi con la parte inferiore realizzata in uno speciale tessuto traspirante. Di fatto diventano consuetudini quelle che fino a poco tempo fa caratterizzavano solo il segmento alto del mercato.
    Prima di vedere nello specifico cosa cambia nelle gamme, tutto il prodotto è stato migliorato nella funzionalità. Per esempio si ottimizza lo spazio nel garage a favore di una maggiore capacità di carico, facilitata anche dall’eliminazione di gradini. Il portellone del garage ha un pistone a gas di fine corsa. Su tutte le gamme, esclusi i motorhome Mizar e Pegaso, è stata rivista la cassapanca alle spalle del sedile passeggero: può ospitare fino a due batterie e consente una più facile ispezione delle componenti elettriche ed elettroniche qui ospitate. Ripensata anche la valvola di scarico delle acque grigie, in posizione più accessibile. Su tutte le gamme, tranne Sinfonia e Magnifico, arriva l’evoluzione delle toilette Thetford: le C 233-s evolvono nell’ergonomia e la cassetta ora si trasporta come un trolley.

    Riviera e Granduca

    I due brand essenza stessa della fascia media di CI e Roller Team sono stati rinnovati profondamente. Tutta un’altra gamma, con soluzioni estetiche e in parte funzionali ben distinte tra i due brand e una riorganizzazione delle piante articolate in tre mansardati e cinque profilati con letto basculante. Una collezione di veicoli piuttosto imponenti, ma dove chi desidera un veicolo che non superi i sette metri di lunghezza troverà un modello sia tra i profilati, sia tra i mansardati.
    La carrozzeria per i profilati è stata ridisegnata nel profilo. Paraurti e bandelle color oro per il Riviera, mentre sono grigie per il Granduca. Su entrambi i modelli le luci posteriori sono a Led.
    Squadrati ed eleganti, così si presentano gli interni dei Roller Team Granduca, con una bellissima cucina con piano di lavoro in resina realizzata con le nanotecnologie. Linee arrotondate e seducenti, colori chiarissimi per i CI Riviera.
    Su entrambi i modelli il tavolo ha apertura a libro. Da chiuso misura solo 64 centimetri per 44, ma una volta aperto completamente diventa un ospitale piano di 88 centimetri di lunghezza. Evoluta la meccanica del tavolo. Una sola leva per la rotazione e il ribaltamento del piano e una pedivella per abbassare lo stesso attraverso la robusta gamba telescopica. Il piano del tavolo ha bordature in pregiato legno massello.
    Bellissime le cucine su entrambi i brand. Sul CI Riviera il piano di lavoro in resina minerale è una L aperta sulla quale sono inseriti i tre fuochi e la vasca del lavello. Questo è coperto con un coperchio a filo piano, anch’esso in resina. Sotto al piano una fila di luci a Led illumina il reparto cassetti e dispensa. Il mobile sotto lavello, color legno, ha un’interessante sistema di cestelli che si estraggono ruotandoli (fermati in viaggio da una sicura meccanica).
    Ultramoderna, quasi avveniristica, la cucina del Roller Team Granduca: tutta bianca e squadrata tira in ballo le nanotecnologie per la sintesi della resina che riveste il piano di lavoro. In questo caso, la sponda della cucina ha il top con coperchio che cela un generoso portaspezie. Cassetti e cestoni estraibili corredano il sotto piano. Su entrambi i modelli è presente sul piano ben incassata una pattumiera frazionata con cestini (un po’ piccoli per la verità) per differenziare i rifiuti. Alle spalle della cucina, sia su Riviera sia su Granduca, la colonna di stivaggio portabottiglie estraibile e il frigorifero da 150 litri.
    Anche queste gamme sono corredate di serie da un invidiabile pacchetto di serie del valore di 4.900 euro. Tra i plus segnaliamo il comando Truma CP Plus, la presa per la doccia esterna e una pratica botola apribile dal pavimento.
    Anche le piante sono state riviste attraverso mansardati che introducono un modello sotto i sette metri, il Riviera 95 e il Granduca 295 con letto trasversale in coda, 5 posti letto e altrettanti posti omologati, un veicolo che va ad affiancare le altre due piante di questa tipologia, la doppia dinette con letti a castello e una grande versione con letti singoli e toilette passante.
    Tra le proposte nei profilati con letto basculante sono stati rivisti completamente il Granduca 285 TL e il Riviera 85 XT. I due modelli con letti singoli, infatti, oltre al rinnovo totale del design, si propongono ora in una taglia che sfiora i sette metri. Più compatti dunque – grazie a una cucina non più a L ma compatta e lineare e a una toilette che integra il piatto doccia – ma altrettanto confortevoli.

    esterno CI Riviera 95

    esterno CI Riviera 95

    Il rinnovato Roller Team Granduca 284

    Il rinnovato Roller Team Granduca 284

    CI Kyros Roller Team Livingstone

    I furgonati sono i veri protagonisti della ripresa delle vendite sul mercato italiano che ora valgono il 35% del venduto e che hanno visto quasi il 50% di immatricolazioni in più tra il 2014 e il 2015. Dunque massima attenzione da parte di Trigano, il cui ramo con sede ad Atessa specializzato in furgonati è tra gli attori principali di questo risveglio. Più attenzione, quindi, agli arredi nella serie Sport dei Livingstone e Experience di Kyros, gli entri level, con dettagli che impreziosiscono la versione economica. Poi c’è una nuova idea sulla carrozzeria da 5 metri e 40: la toilette con doccia modulabile sul corridoio. Estendere il piatto doccia in vetroresina verso il centro del veicolo ha permesso di regalare qualche centimetro prezioso al letto matrimoniale e alla dinette. Il modello si chiama K3 e affianca l’esistente K2 con bagno tradizionale che resta in produzione.

    Nuovi pernsili su furgonati Experience e Sport

    Nuovi pernsili su furgonati Experience e Sport


    L’altra novità è il modello “6”. In questo caso il bagno con doccia centrale permette di installare sulla carrozzeria di 6 metri i letti gemelli in coda, letti che si possono trasformare in un maxi matrimoniale. Attenzione, con l’arrivo delle meccaniche Euro 6, i furgonati sono gli unici a poter mantenere la motorizzazione Fiat da due litri da 115 cavalli (ora con cambio a sei marce). Per tutte le altre tipologie il motore torinese sarà disponibile solo nella versione 2,3 MJ, ora anche nella potentissima versione da 180 CV che sostituisce la 3 litri.
    Tra le versione entry level e la più ricercata Prestige una differenza sostanziale è nel sistema di riscaldamento. Nella prima a gasolio, nella seconda con caldaia a gas Truma Combi.
    Doccia centrale su nuovi van 6 e su K3

    Doccia centrale su nuovi van 6 e su K3


    Letti singoli sul Livingstone 6 Prestige

    Letti singoli sul Livingstone 6 Prestige

    Roller Team Auto Roller CI Elliot

    Nell’entry level Auto Roller ed Elliot allestita su Ford Transit vengono confermati i due mansardati, mentre esordisce tra i profilati con letto saliscendi il modello Elliot 65 XT (265 TL per l’Auto Roller). Si tratta di una pianta con letto a isola in coda che completa l’offerta dopo il recente modello 64 XT che proponeva questa soluzione su un veicolo appena più corto di sette metri. Ora con 45 centimetri di lunghezza in più trova spazio il confortevole bagno passante.
    Viene confermata la differenziazione tra i due brand di Trigano Italia, con CI che si rivolge al gusto più classico e propone interni scuri con ante e tappezzerie chiare, mentre Roller Team mantiene la sua filosofia più giovanile attraverso le tonalità chiare dei mobili; così come in esterno i due brand “cugini” differiscono per colore delle bandelle e delle grafiche.
    Viene confermato il pacchetto tutto incluso del valore di 5.200 euro che comprende la dotazione completa in cabina compreso clima e cruise control, facilities apprezzabili come la zanzariera sulla porta, le doghe sulle reti dei letti e i letti posteriori ad altezza variabile. Un pacchetto a parte “de luxe” prevede retrocamera, pannello solare e paraurti verniciato.

    CI Magis Roller Team Zefiro

    Sono le serie che danno maggiore soddisfazione alla rete vendita dopo le migliorie introdotte nella scorsa stagione e si presentano sostanzialmente confermate. La serie Magis e Zefiro pur condividendo le stesse piante hanno due stili ben differenziati. Per esempio i CI Magis hanno esternamente la verniciatura color oro di paraurti e fascione sottoscocca; il Roller Team Zefiro ha invece questi elementi grigio scuro, oltre al diverso disegno delle grafiche.
    All’interno le ante dei pensili del Magis sono pannelli dritti con cornice color legno e pannello bianco all’interno e maniglie cromate, mentre lo Zefiro ha le ante a onda, laccate bianche e senza ferramenta a vista. Ricordiamo che questa gamma fa della versatilità il suo punto forte, con letti basculanti elettrici di ampie dimensioni posizionabili a due altezze che permettono l’uso in contemporanea del letto e della dinette lasciando libera la cucina e la porta di uscita dal camper.
    Grande fruibilità di luce e aria grazie alle mansarde con tetto panoramico e finestre a cupolino, oltre alla disponibilità di oblò panoramici nei modelli profilè. La serie prevede anche tre mansardati, tutti sotto i sette metri di lunghezza.
    Il pacchetto “tutto incluso” previsto di serie comprende anche la retrocamera con visore sullo specchietto e l’impianto fotovoltaico per la ricarica della batteria. Ricordiamo che sono stati introdotti i letti gemelli ad altezza variabile, soluzione unica, sul Magis 84 XT e sullo Zefiro 284 TL.

    Magnifico e Sinfonia

    Confermata la collezione Magnifico (CI) e Sinfonia (Roller Team): mobili pensili laccati e impreziositi da inserti in legno e una raffinata ferramenta, il tavolo con bordo illuminato e superficie in laminato lucido (scuro per CI, chiaro per Roller Team) e nella zona notte il soffitto decorato con un pannello rivestito in ecopelle. Non manca nemmeno il Caffè corner: la macchina del caffè a cialde Lavazza a scomparsa sul piano della cucina che può funzionare attraverso l’inverter anche quando non si è collegati alla corrente di rete. Massima la visibilità posteriore: retrocamera, quattro sensori parcheggio integrati nel paraurti e due sensori parcheggio nella parte alta per ostacoli fuori dalla visuale della retrocamera.

    Pegaso e Mizar

    I motorhome Mizar (CI) e Pegaso (Roller Team) sono tutti confermati. Restano disponibili le cinque soluzioni abitative con differenziazione tra i due brand attraverso il frontale e il rivestimento dei mobili con due caratteri ben distinti: il Mizar scuro e il Pegaso chiaro.

    nuova linea esterna per profilati Granduca e Riviera

    nuova linea esterna per profilati Granduca e Riviera

  • CI Sinfonia 85 – Mansardato con letti gemelli e grande garage, un full optional per la famiglia esigente o per la coppia che vuole ospitare in tutto confort

     

    ci-sinfonia-85

    Posti omologati: 4 / Posti letto: 6 / Lunghezza: 7410 / Meccanica: Fiat Ducato
    Mansardato con letti gemelli

    Letti posteriori di dimensioni maxi, con possibilità di unirli in un letto unico extra-size

    4 posti omologati

    Cucina a L con maxi frigo

    Separazione zona notte

    Doccia indipendente

    Maxi garage per scooter

    Adatto ad un uso invernale

    Riscaldamento in mansarda con bocchette aggiuntive

  • VIDEO con le novità di casa CI CARAVANS INTERNATIONAL presentate al Salone del Camper di Parma 2016

  • Evoluzione tecnica e costruttiva, rivisitazione delle serie Magis e Zefiro, un nuovo frontale per i motorhome: i due toscani accontentano tutti con un occhio sempre rivolto al prezzo

    Roller Team 2016

    LE NOVITA’

    Evoluzione della scocca senza legno
    Aerazione di pensili e mobili
    Perfezionamento riscaldamento nei letti perimetrali e nella mansarda Stessa linea scocca per Elliot (CI) e Auto Roller (Roller Team) con quelle di Magis (CI) e Zefiro (Roller Team)
    Nuove piante Elliot e Auto Roller
    Rivisitazione stilistica Magis e Zefiro e nuove piante famigliari
    Nuovo frontale per i motorhome

    Continua l’evoluzione evoluzione costruttiva della scocca per i veicoli “Made in San Gimignano” del Gruppo Trigano, che conquistano quote di mercato tanto in Italia quanto in Europa. Gli argomenti messi sul piatto sono convincenti, e dopo aver evoluto pareti, pavimento e testata posteriore, ora è la volta del tetto con il legno che sparisce dalla struttura: oltre al rivestimento esterno in vetroresina, anche quello interno è nello stesso materiale. L’isolante è un estruso di polistirene e i listelli perimetrali sono in estruso di PVC.

    È stata aggiornata anche la tecnologia delle pareti, al cui interno c’è il rivestimento in laminato plastico con la finitura in PVC. La struttura listellare è realizzata in un estruso plastico ad alta densità con isolamento in polistirene estruso; all’esterno il foglio di vetroresina gealcottato. La cura della lavorazione prevede una fresatura sul lato inferiore che funge da gocciolatoio. Anche nelle pareti non si utilizza più il legno, fatta eccezione per le zone di ancoraggio del letto basculante.

    Un grosso passo avanti è stato fatto anche nella cura dell’aerazione interna per favorire il ricircolo dell’aria e allo stesso tempo uniformare la temperatura in tutti gli spazi. In una parola, non si creano le condizioni per la formazione di condensa negli armadi, nei pensili intorno al letto e nella zona della dinette. Anzi: anche nei modelli con letti gemelli posteriori arriva il riscaldamento perimetrale. E anche nei letti in mansarda, dove in inverno l’esposizione al freddo è più sentita, viene collocato un supporto nel quale diverse bocchette distribuiscono uniformemente il calore alla base del puntale aiutato dalle rete a doghe, ora presenti su tutti i letti fissi insieme ai materassi con la parte inferiore realizzata in uno speciale tessuto traspirante.

    Insomma, diventano standard soluzioni un tempo appannaggio del segmento “premium”, attraverso le quali affrontare il campeggio invernale risulterà estremamente confortevole grazie anche al Winter Pack opzionale per tutti i modelli, salvo per Sinfonia (CI) e Magnifico (Roller Team) dove è già presente di serie. L’opzione invernale prevede la coibentazione del serbatoio delle acque grigie, la tenda cabina coibentata, l’isolamento del gradino e dei passaruota, la caldaia da 6 kw, il riscaldamento delle tubature esterne e della valvola di scarico ed eventualmente il pavimento riscaldato attraverso la serpentina collegabile alla rete elettrica o alimentabile da inverter.
    L’offerta commerciale viene semplificata con pacchetti tutto incluso a prezzi vantaggiosi. Si tratta di opzioni desiderabili come l’aria condizionata o il quinto posto omologato, le reti a doghe o la porta d’ingresso con la zanzariera.

    Vediamo nello specifico come cambiano gamme e modelli.

    Saranno uniformate le scocche di Elliot (CI) e Auto Roller (Roller Team) con quelle di Magis (CI) e Zefiro (Roller Team). Vale a dire che non ci sarà più differenza a vista tra i modelli profilati e quelli con letto basculante, ma a parità di altezza esterna ci sarà maggiore altezza utile all’interno e aumento del volume di stivaggio nei pensili. Restano però differenze tra le due gamme, come per esempio le finestre Seitz presenti su tutta la collezione CI e Roller Team ad esclusione di Elliot e Auto Roller, così come le luci ambiente a Led continue lungo la parete all’altezza dei letti posteriori singoli o con letto centrale. Su tutti i profilati, invece, è stato ripensato il vano sopra la cabina che guadagna anche l’illuminazione interna. L’aggiornamento continua nelle centraline di comando – a parte nelle gamme entry level – ora con pulsanti touch e nel top di gamma Sinfonia e Magnifico è presente addirittura lo schermo touch screen.

    Auto Roller e Elliot: spesa intelligente

    Nell’entry level Auto Roller ed Elliot allestita su Ford Transit vengono confermati i due mansardati, mentre esordisce tra i profilati con letto saliscendi il modello Elliot 64 XT (264 TL per l’Auto Roller). Si tratta di una pianta con letto a isola in coda ma che contiene la lunghezza totale appena sotto i sette metri. Anche la serie entry level è indirizzata a una certa differenziazione tra i due brand di Trigano Italia, con CI che si rivolge al gusto più classico e propone interni scuri con ante e tappezzerie chiare, mentre Roller Team mantiene la sua filosofia più giovanile attraverso le tonalità chiare del rivestimento dei mobili; così come in esterno i due brand “cugini” differiscono per colore delle bandelle e per le grafiche.

    Tornando alle migliorie comuni, sia Elliot sia Auto Roller adottano solo Led nell’illuminazione e su tutti i modelli di queste gamme con letto centrale o letto gemelli si può richiedere il Cool Living System sviluppato con Webasto. Si tratta di uno speciale impianto di condizionamento della cellula che consente in viaggio di rinfrescare efficacemente non solo la cabina ma tutta la cellula.
    I prezzi non cambieranno rispetto la scorsa stagione e si fermano ben sotto la soglia dei 50mila euro (47.990 euro per i profilati con basculante – 46.490 euro per i mansardati).

    Magis e Zefiro: cugini diversi

    Importanti migliorie sono state introdotte anche sulla serie Magis e Zefiro che condividono le stesse piante ma la cui differenziazione ci consente finalmente di non scegliere solo diversi colori degli interni, ma tra due stili con caratteri ben differenziati.

    I CI Magis hanno esternamente la verniciatura color oro di paraurti e fascione sottoscocca; il Roller Team Zefiro ha invece questi elementi grigio scuro, oltre al diverso disegno delle grafiche. Leggermente diversa anche la stampata del puntale sopra la cabina.

    Ma è all’interno che il carattere si differenzia maggiormente: le ante dei pensili del Magis sono pannelli dritti con cornice color legno e pannello bianco all’interno e maniglie cromate, mentre lo Zefiro ha le ante a onda, laccate bianche e senza ferramenta a vista. Ci sono anche dei miglioramenti funzionali comuni ai due brand come il ribassamento del gavone portabombole che rende più agevole la gestione dei serbatoi del gas. Interessante la nuova soluzione adottata a bordo per la televisione, ora con un vano a vista dedicato incassato nella colonna frigo a lato dell’ingresso. Questa serie nei modelli 2016 vede anche il ripensamento dell’organizzazione degli spazi in cucina: cestelli estraibili e cassetti di maggiore capienza, separatori interni per far sì che nulla si muova mentre si è in movimento e chiusura centralizzata. Ottimizzati gli spazi toilette nei modelli con cabina doccia e vano toilette opposta: la porta della toilette, infatti, ha ora anche la funzione di potersi aprire fino a richiudersi sul corridoio isolando la zona giorno e permettendo di creare una confortevole sala da bagno grazie anche alla porta a soffietto presente verso la camera da letto. Tra le piante inedite alcune sono rivolte alla famiglia e diventano alternative ai due mansardati presenti nella gamma. È il caso della 74 XT di Magis (274 TL per Zefiro), una vecchia conoscenza parlando di mansardati, ma una vera mosca bianca tra i profilati con letto basculante: l’ingresso posteriore da sui due letti a castello e sulla cucina a L. Anteriormente si articola un living che prende spunto dalla doppia dinette, ma grazie al grande tavolo centrale permette di avere sette posti omologati in viaggio e altrettanti posti letto: un vero profilato da record, sia per dimensioni sia per potenzialità di utilizzo!

    Le novità vanno anche in altre direzioni, come il compatto Magis 94 XT (Zefiro 294 TL) con dimensioni sotto i 6 metri e 50 di lunghezza ma dotato di grande garage portamoto e relativo maxi matrimoniale trasversale posteriore. O il Magis 85 XT (Zefiro 285 TL) con letti gemelli, garage portamoto, grande armadio sfiorando, ma non superando, i sette metri di lunghezza. Ricordiamo che questa gamma fa della versatilità il suo punto forte, con letti basculanti elettrici di ampie dimensioni posizionabili a due altezze che permettono l’uso in contemporanea del letto e della dinette lasciando libera la cucina e la porta di uscita dal camper. Grande fruibilità di luce e aria grazie alle mansarde con tetto panoramico e finestre a cupolino, oltre alla disponibilità di oblò panoramici nei modelli profilè.

    Riviera e Granduca: piccoli aggiustamenti

    Vengono sostanzialmente riconfermate le serie Riviera (CI) e Granduca (Roller Team), dove troviamo – oltre l’aggiornamento delle grafiche esterne – alcune migliorie sostanziali nell’abbassamento del gavone portabombole, nella riorganizzazione dei cassetti e dei cesti in cucina e l’aggiornamento tecnologico dell’elettronica, in particolare con l’arrivo del CP Plus di Truma per una migliore gestione della caldaia e dell’eventuale impianto di condizionamento.

    Magnifico e Sinfonia: più belli, più comodi

    Sempre più bella la collezione Magnifico (CI) e Sinfonia (Roller Team), dove gli interni si arricchiscono attraverso preziosi dettagli, come i mobili pensili che pur non cambiando forma ora sono laccati e impreziositi da inserti in legno e una raffinata ferramenta. Il tavolo ha il bordo con inserite luci al Led e superficie in laminato lucido (scuro per CI, chiaro per Roller Team) e nella zona notte sul soffitto è inserito un pannello rivestito in ecopelle con inglobate luci ed oblò. E poi migliora la funzionalità a bordo: il divano della dinette ha lo sportello per accedere alla cassapanca, c’è una botola nel pavimento che fa accedere a un piccolo ripostiglio e un altro gavone tecnico è accessibile dal fascione sottoscocca con uno sportello a doppia chiusura e apribile verso l’alto. Una soluzione, questa, che si può richiedere anche tra le opzioni nelle gamme Riviera e Granduca.

    Tra le opzioni più sfiziose proposte da Magnifico e Sinfonia c’è il Caffè corner: “sul camper come al bar” potremmo dire, grazie alla macchina del caffè a cialde Lavazza a scomparsa sul piano della cucina e che può funzionare attraverso l’inverter anche quando non si è collegati alla corrente di rete. E, ancora, massima visibilità posteriore: retrocamera, quattro sensori parcheggio integrati nel paraurti e due sensori parcheggio nella parte alta per ostacoli fuori dalla visuale della retrocamera per manovrare in retromarcia nella massima sicurezza.

    La nuova faccia di Pegaso e Mizar

    I Motorhome Mizar (CI) e Pegaso (Roller Team) proposti in cinque soluzioni abitative cambiano il frontale (e questa è la novità più rilevante) e il rivestimento dei mobili con due caratteri ben distinti: il Mizar scuro e il Pegaso chiaro.

    Kyros e Livingstone: belli compatti

    Diminuiscono le piante disponibili tra i furgonati allestiti nello stabilimento Trigano di Atessa. Sono quattro in totale: due sul furgone Ducato da sei metri, dei quali uno con letti matrimoniali a castello, una su quello da 5 metri e 42 e una sola (lo scorso anno erano tre) sul furgone da 6 metri e 36: sopravvive la pianta con i letti gemelli longitudinali.
    Si confermano invece due i livelli di allestimento: la Experience o Sport per chi bada al sodo e vuole allo stesso tempo spendere qualcosa meno (le finiture sono comunque meno essenziali rispetto la scorsa stagione) e la Prestige per chi ama le vacanze sportive ma non vuole rinunciare a un tocco di classe (e di confort) in più a bordo. Sono state eseguite piccole migliorie generali: il frigorifero ora è posizionato in alto, il tavolo ha guadagnato qualche centimetro di distanza rispetto alla seduta, la posizione del braccio portaTV è più funzionale e nel K2, il più compatto della collezione, ora il frigorifero è a compressore, il bagno più confortevole e c’è un nuovo tavolo.

  • CI e Roller Team hanno scelto la fiera Tour.it di Carrara che si è svolta dal 22 al 25 gennaio scorso, per presentare al grande pubblico i modelli esclusivi e in serie limitata per la Primavera 2015.

    Con il marchio CI sono tre i nuovi modelli in versione semintegrale con letto basculante: tre soluzioni abitative tutte caratterizzate dal letto centrale fisso posteriore, collocate nelle tre gamme dell’azienda, quindi con prezzi diversi, ma tutte con il massimo delle dotazioni in offerta speciale e in edizione limitata. I modelli sono il nuovissimo Elliot 66 XT su meccanica Ford, il Magis 65 XT su meccanica Fiat e il Riviera 65 XT, anch’esso su meccanica Fiat.
    In fiera è stato esposto il Magis 65 XT Limited Edition, allettante più che mai, presentato presso lo stand di Caravan Bacci. Si tratta di un semintegrale caratterizzato da letto basculante e letto centrale posteriore fisso. Alla base dell’allestimento la meccanica Fiat Ducato con carreggiata allargata proposta nelle motorizzazioni 2,3 130 – 150 cv (anche la versione 2.0 115 è comunque disponibile su richiesta). Il layout presenta su 7 metri e 41 di lunghezza una camera posteriore con letto centrale di grandi dimensioni: 1.900×1.400 mm. Particolare la toilette, che adotta la soluzione dei vani separati con maxi doccia indipendente. La zona giorno è caratterizzata da un living con divanetto a L angolare, tende a pacchetto, sedili girevoli e tavolo con movimento orizzontale e trasversale che assicurano il massimo comfort di abitabilità. La cucina a “L” offre spazio, funzionalità, massime dotazioni con il frigorifero-congelatore di 150 litri, oltre ad un elegante stile con inserti bianco lucido, pareti in metacrilato e illuminazione a Led sottopiano. In versione notte l’equipaggio può contare, oltre al letto posteriore maxi, del letto basculante elettrico, estremamente stabile e posizionabile ad altezza a piacere. La novità più importante introdotta con il modello in versione limitata, è la disponibilità di un maxi garage sotto il letto posteriore dalle grandi dimensioni (820×1.170 mm) capace di ospitare uno scooter. Il garage è dotato di serie del sistema saliscendi manuale Flex Space System per sfruttare al meglio ogni posizione in altezza del letto e il volume di carico. Ma oltre a questa soluzione sono comprese nel pacchetto numerose soluzioni che rendono questo modello estremamente interessante tanto per funzionalità quanto per bellezza e confort, il tutto a un prezzo particolarmente interessante: 50.990 euro franco fabbrica con motorizzazione 2.3 MJ, da 130 cv. Lo stesso modello è presente anche nella gamma Zefiro della collezione Roller Team con la sigla 266 TL. Stesso equipaggiamento ma con le differenze estetiche e stilistiche che da sempre caratterizzano i due marchi toscani.

    I vantaggi della Limited Edition
    • Clima manuale e doppio specchio elettrico
    • Airbag guidatore e passeggero
    • Cruise Control
    • Predisposizione radio con antenna integrata
    • Radio bluetooth con comandi al volante
    • Cerchi in lega 16’’
    • Fodere sedili guida e passeggero
    • Zanzariera su porta d’ingresso
    • Open Sky, tetto panoramico
    • Retrocamera con schermo integrato nello specchietto
    • Flex Space, sistema saliscendi del letto posteriore
    • 5 posti omologati
    • Pack Start: antenna, pannello solare, TV 17’’ Led, supporto TV
    • 6 anni di garanzia

    www.caravansinternational.it

  • Rivoluzione estetica su Granduca e Riviera con riposizionamento in fascia media. L’accento è marcato sul differente carattere dei brand. Ridefinite le piante su tutte le gamme: addio al letto ad angolo

    Una stagione ricca di novità quella che i brand Trigano CI e Roller Team si apprestano ad affrontare. Dopo il rilancio del cosiddetto entry level con le serie Magis e Zefiro, quest’anno si punta sulla gamma media Granduca e Riviera e al restyling dei van Livingston e Kyros. L’arrivo della nuova meccanica del Fiat Ducato ha reso tutto più semplice – in particolare nei van, davvero spettacolari – dando impulso e carattere ai nuovi progetti. Va detto subito che è sempre più netta la differenziazione tra i brand. Oggi scegliere un Riviera o un Granduca non è più solo questione di gusto per la livrea o di abbinamenti delle tappezzerie, ma di caratteri ben distinti con elementi diversi. Restano in comune le piante e le soluzioni tecnologiche, ma per il resto oggi due concessionari dei rispettivi brand potrebbero convivere ai lati opposti della stessa via senza rischiare troppo di calpestarsi i piedi a vicenda. Dopo anni di onorato servizio, il brand Caravans International come tale va in pensione: chiamiamolo semplicemente CI, il nuovo logo non fa più nessun riferimento al nome esteso.

    Migliora la qualità generale su tutte le gamme. Il sistema di Exps fa un balzo in avanti, è ora denominato Exps Evo. Vediamo perché. Le pareti innanzitutto: vetroresina esternamente, polistirene come isolante e profili in estruso a cornice. All’interno al posto del compensato ora troviamo una parete di laminato plastico rivestito all’origine del PVC decorativo. Il legno, sempre all’interno, ora è sotto forma di struttura scheletrica per ancorare il mobilio. Va detto che i listelli in legno sono insuperabili al momento nel rapporto tra resistenza meccanica e peso (e supponiamo costo ragionevole). Il suo punto debole (quello di essere sensibile alle infiltrazioni) è in questa situazione completamente scongiurato. L’evoluzione della specie riguarda anche il pavimento e il tetto costruiti con il sistema denominato Evo Tecnology. Il pavimento è diventato un sandwich isolato in polistirene a cellule chiuse rivestito esternamente in vetroresina e, novità, la vetroresina riveste anche il lato superiore protetto dalla finitura in PVC, mentre tutto lo scheletro perimetrale esterno è in estruso. Anche il tetto vede alcuni miglioramenti. Superficie superiore antigrandine in vetroresina e inserti in Styrofoam o in estruso plastico nelle zone a contatto con l’esterno o nella congiunzione tra cupolino e tetto; insomma, maggiore protezione dove il tetto è più sensibile al freddo e alle infiltrazioni. Maggiore resistenza e affidabilità e maggiore isolamento fanno anche rima con minor peso.

    In generale sulle piante si è intervenuto con i consueti aggiustamenti che seguono le tendenze del mercato. Sparisce il cosiddetto letto alla francese – il matrimoniale d’angolo – non più apprezzato dal pubblico, a favore dei letti a isola e dei letti singoli longitudinali che permettono anche di avere il garage. A proposito di letti longitudinali: si apprezza un certo successo dei mansardati con questa soluzione tra le famiglie con figli grandi, dove i genitori occupano la mansarda e i figli i due letti. Il letto a castello piace a chi ha i figli piccoli ma mostra limiti nel volume del garage. Tutti i letti centrali sono di serie regolabili in altezza col sistema flex space (ad eccezione di Sinfonia e Magnifico), come nei profilati viene confermato di serie su tutte le gamme il letto saliscendi motorizzato posizionabile a piacere a qualsiasi altezza con binari di scorrimento che ne garantiscono la stabilità. Esternamente, su tutte le gamme il paraurti in termoformato è simile. A fare la differenza sono i gruppi ottici, con lampade tradizionali per Magis e Zefiro e con tecnologia Led salendo di gamma. Leggermente modificata anche la bandellatura, un po’ più alta da terra nella parte posteriore, per evitare brutti scherzi di contatto con l’asfalto specie nei modelli dallo sbalzo posteriore pronunciato. Riviera e Granduca nel restyling adottano, come le gamme superiori, delle bellissime finestre Seitz con il doppio cristallo estremamente piatto.

    Riviera e Granduca
    Rinnovo completo in fascia media, gli apprezzatissimi CI Riviera e Roller Team Granduca vengono completamente stravolti nei modelli, nelle forme e nelle colorazioni: ma soprattutto ci vuole un occhio molto allenato per capire le somiglianze tra le gamme dei rispettivi brand. Di fatto mantengono simili tra loro le disposizioni interne e l’impostazione dei pantografi per il taglio dei materiali. Per il resto non ci sono elementi in comune.  Sul Granduca ci accoglie un’ambientazione elegante, dove la dominante è il legno chiarissimo con decorazioni sulle ante sottili e cromate a rompere l’omogeneità. I tessuti e il pvc del pavimento seguono grosso modo la stessa intensità di tono; il tavolo è bianco con bordatura scura, così come è scura l’imbottitura a cornice della specchiera all’ingresso. Un allestimento che immaginiamo scelto dall’equipaggio più giovane che volentieri si lascia alle spalle le soluzioni più classiche.  Elegantemente rassicurante è invece l’orientamento del Riviera, che segue quel filone che da sempre distingue i due brand di Trigano: tessuti marrone scuro, mobili dalle tonalità calde con ante chiare con inserti più scuri e decorazione e ferramenta cromata. Il tavolo è scuro e il pavimento riprende i colori dei mobili.
    In entrambi i brand un gioco fondamentale è svolto dalla sapiente illuminotecnica che distribuisce luci a Led nei punti strategici. Tra i due brand le differenze di design arrivano soprattutto in cucina: linee curve e classiche, piano di lavoro con effetto pietra, lavello rotondo e profondo, tre cassetti e anta nel sotto lavello per il Riviera, mentre il Granduca propone linee più moderne e squadrate, anche il lavabo è rettangolare e il piano di lavoro è in laminato chiaro e lucido. Cambia l’organizzazione sotto al lavello con tutte serie di cassettoni. Una moderna cappa aspirante in acciaio è in ogni caso presente di serie. Per entrambi i brand nel living troviamo tende a pacchetto e presa USB per gli user elettronici. Tra le migliorie tecniche apprezziamo l’aver dedicato la cassapanca della seduta longitudinale ad ospitare la batteria, l’alimentatore e le altre componenti costituenti il cuore elettrico di bordo. Una soluzione molto più pratica rispetto alla collocazione dell’accumulatore di servizio sotto i sedili della cabina. La serie si articola su dodici proposte: interessante tra i tre mansardati la presenza di un modello con i letti singoli in coda, metre tra i profilati con letto saliscendi le zone notte prevedono letti singoli longitudinali, letto a isola o letto trasversale. Ricordiamo che il letto a isola è sempre abbinato di serie alla possibilità di modificarne l’altezza da terra.

    Zefiro e Magis
    La gamma di accesso al mondo CI e Roller Team è giovanissima, dunque c’è ben poco da rinnovare considerando anche che l’aggiustamento del tiro è stato presentato a fine inverno attraverso la presentazione dei modelli Limited Edition, le cui migliorie sono state estese a tutta la gamma, quindi tende a pacchetto, divano angolare nelle dinette a L, presa USB nel living, pannelli in ecopelle e in cucina c’è la parete in metacrilato con Led e la serie di luci sempre a Led nel sottopiano. Più elegante anche la porta d’ingresso con finestra non apribile e maniglia cromata. Arriva una nuova pianta: un’ulteriore variante con letti singoli longitudinali ma bassi, facilmente accessibili. Una pianta destinata al pubblico più maturo, poco interessato a disporre di un garage portamoto e che predilige la facilità di accesso al letto.

    Le altre gamme
    Per Sinfonia e Magnifico, gamme recenti, le migliorie sono di ordine tecnologico. Come anticipato sopra, viene allargata la dotazione standard con quegli elementi ritenuti ormai indispensabili, tra questi, oltre all’aria condizionata, arrivano la retrocamera per manovrare in sicurezza e la porta con chiusura centralizzata. Anche i motorhome Mizar e Pegaso riconfermano i loro punti fermi. Migliorano gli specchietti tipo bus e la differenziazione del prodotto con le tonalità chiare di Roller Team contro le più classicheggianti di CI come visto nelle altre gamme.

    Livingstone e Kyros
    La serie dei van di Trigano prodotti ad Atessa affina la proposta, anzi, dovremmo parlare di due serie differenti. Di fatto Active e Sport sono ora due allestimenti molto diversi tra loro anche nel prezzo. La prima è piena di dettagli di pregio che indirizzano la scelta verso la coppia o il piccolo equipaggio che cerca un veicolo davvero esclusivo oltre che pratico. Interessanti alcune soluzioni, come i cassettoni del blocco cucina che si apre lungo la soglia della porta.  La serie Sport è gradevole ed estremamente pratica, è il camper puro per camperisti puristi: c’è tutto quello che serve, compreso un ambiente gradevole, ma poche concessioni al vezzo.  La versione Prestige ha il riscaldamento con caldaia a gas Combi, lo Sport il riscaldatore a gasolio e il boiler a gas per l’acqua calda. Non siamo sicuri se sia saggio non prevedere la versione Sport con motorizzazione da tre litri, disponibile per la Prestige: i due allestimenti si rivolgono a pubblici diversi e non è detto che chi scelga lo Sport lo faccia solo per risparmiare qualche migliaia di euro. In ogni caso la motorizzazione 2,3 MJ da 150 cavalli è da considerare più che sufficiente per affrontare le trasferte autostradali a velocità sostenuta e ad affrontare sorpassi e strade di montagna in tutta serenità. •

    www.rollerteam.it
    www.caravansinternational.it

  • Caravans International propone la sua ricetta anticrisi: tornare alle origini. Ma con stile

    La stufa a tiraggio naturale, la dinette che è semplicemente una dinette e che con altrettanta naturalezza diventa un letto matrimoniale, un frigo che non fa invidia a quello di casa, un motore parsimonioso da “soli” 100 cavalli. Il resto è tutto spazio da godere in vacanza e nei weekend di sole con la propria famiglia. Sono sufficienti 37.000 euro per realizzare questo sogno e non bisogna rinunciare a nulla visto che il restyling della serie Elliot ha generato un sicuro impatto visivo senza travolgere il favorevole rapporto tra qualità e prezzo. È omologato per quattro persone, ma la stessa pianta su meccanica da 130 cavalli (39.450 euro) permette di trasportare e far dormire ben sei persone e sicuramente fa girare con più disinvoltura questo onesto mansardato.

    Il bagno

    Il bagno

    Nelle foto…
    Il gavone è ampio, ma se occorre più spazio basta sollevare il letto inferiore del castello e anche le bici salgono a bordo. In cucina l’assenza del frigorifero a colonna permette di avere un grande piano di appoggio utile quando si prepara il pasto per tutto l’equipaggio. Particolarmente generose le dimensioni dei letti a castello, perfetti anche per gli equipaggi con i figli grandi. La finitura della mansarda impreziosisce la scocca.

    Perché comprarlo?
    Costa poco per l’allestimento semplice nella componentistica, ma gradevole. La famiglia di quattro persone ha molto spazio a bordo, la motorizzazione è affidabile anche se di modesta potenza. Non è il massimo per le vacanze sulla neve.

    SCHEDA TENICA
    Autotelaio: Veicolo Fiat Ducato X 250 15 – Motorizzazione 2,0 MJ 100 CV – Passo 4.035 mm – Cambio 5 + RM – Trazione anteriore – Pneumatici 215/70 R15 C – Serbatoio gasolio 90 litri – Posti omologati 4 – Posti letto (pronti + trasf.)4+2
    Pesi: Peso in ordine di marcia 2.970 kg – Peso massimo ammesso 3.300 kg  – Carico utile 330 kg – Massa rimorchiabile 1200 kg
    Carrozzeria: Tetto Vtr – ParetiVtr – Spessori tetto – pareti – pavimento 30 – 30 – 75 – Cinture di sicurezza 4 x 3
    Dimensioni: Lunghezza 6.710 mm – Larghezza 2.310 mm – Altezza 3.200 mm – Altezza interna 1.990 mm – Letto mansarda 2.160 x 1.680 mm – Letto dinette 1.860 x 1.250 mm – Letto a castello 2.160 x 1.050 x 2 mm – Gavone volume variabile 1.070 x 670 mm
    Dotazioni
    Meccanica: comfort pack, camping pack, carreggiata posteriore allargata.
    Cellula: frigo 110 litri, toilette orientabile con cassetta estraibile da 17 litri, serbatoio riserva acqua 105 litri, serbatoio acque grigie 105 litri, riscaldamento Truma S 3002, boiler a gas 10 litri di accumulo, finestre Plastoform.

    www.caravansinternational.it

    novembre 2008